Sei qui: Home » Calciomercato » Barcellona, novità sul tesseramento dei nuovi acquisti: la strategia

Barcellona, novità sul tesseramento dei nuovi acquisti: la strategia

Il Barcellona con l’avvento di Laporta sembrava esser uscito dal caos economico e societario che aveva lasciato la vecchia presidenza di Bartomeu.

Soprattutto dopo il dolorisissimo addio della scorsa estate di Lionel Messi, che è stato costretto a lasciare perchè non poteva dimezzarsi lo stipendio.

Quest’estate la dirigenza blaugrana sta facendo tantissimi acquisti super importanti a livello tecnico, Da Kessiè a Christensen, da Raphinha a Koundè per arrivare poi alla ciliegina sulla torta Robert Lewandowski. Tutti acquisti sulla carta straimportanti ma che richiedono anche un grande dispendio a livello economico.

Kessie Barcellona Laporta

Ed è per questo che il Barcellona, non essendo uscito ancora dal buio economico registrato nelle annate precedenti, sta facendo fatica a registrare e tesserare questi nuovi calciatori.

Però, secondo quanto riportato da Fabrizio Romano sul suo sito, Laporta, per ovviare alla situazione, sta vendendo il 24,5% dei Barça Studios alla società Orpheus Media per 100 milioni di euro.

LEGGI ANCHE:  Futuro Inzaghi, Marotta spiazza tutti: rivelazione in diretta!

In questo modo può avviare le procedure per i tesseramenti dei nuovi arrivati prima dell’inizio della prima giornata di Liga. E può anche iniziare le trattative per Marcos Alonso dal Chelsea.