Sei qui: Home » News sul Calcio » Futuro Cristiano Ronaldo, c’è un nuovo club in pole: contatti in corso

Futuro Cristiano Ronaldo, c’è un nuovo club in pole: contatti in corso

Continua a tener banco la questione legata al futuro di Cristiano Ronaldo, ormai sempre più lontano da quel Manchester United in cui solamente un anno fa aveva fatto ritorno, con ambizioni di squadra e personali ben differenti dalla realtà attuale. La rottura con il club inglese ed il nuovo allenatore Ten Hag è cosa nota, e mentre il suo agente, Jorge Mendes, prosegue nella complicata ricerca di una squadra che possa accogliere CR7, l’inizio di stagione non poteva rivelarsi peggiore.

Problemi dentro e fuori dal campo per il fuoriclasse portoghese. Mentre con la maglia dello United sono arrivate 2 sconfitte nelle prime giornate di Premier League, peraltro contro avversari non irresistibili quali Brighton e Brentford, l’ex-Juventus è stato anche multato dalla polizia di Liverpool. Il motivo? I fatti risalenti allo scorso mese di aprile, quando dopo la sconfitta di Goodison Park contro l’Everton, Ronaldo aveva colpito con stizza la mano di un ragazzo autistico presente a bordo campo. In seguito all’accaduto, la madre del giovane ha denunciato alle autorità il gesto dell’attaccante, che ha di fatto dovuto risarcire, per danni fisici e psicologici.

Cristiano Ronaldo
Ronaldo Borussia Manchester

La corsa tra le pretendenti del 5 volte pallone d’oro, quantomeno ad oggi, sembrerebbe essersi ristretta a 2 squadre: lo Sporting Lisbona, il club del suo esordio, ed il Borussia Dortmund. L’opzione legata al club tedesco starebbe prendendo quota nelle ultime ore anche in Borsa, dove si sarebbe registrato un +2,3% nelle ultime ore ed un +20% da inizio mese. Stando alle ultime voci, i contatti sarebbero in corso, specialmente dopo il grave tumore maligno che costringerà Sebastien Haller a curarsi e non poter scendere in campo con la maglia del BVB.

LEGGI ANCHE:  Juventus, il PSG strizza l'occhio a Vlahovic: l'indiscrezione

Al momento il nodo rimarrebbe quello legato allo stipendio del portoghese, che a Manchester guadagna quasi 30 milioni di euro netti a stagione, una cifra non sostenibile per il club tedesco. Approdando in maglia giallonera Cristiano avrebbe la Champions League garantita, ma se l’affare non dovesse concretizzarsi, rimarrebbe comunque viva l’opzione legata al “suo” Sporting Lisbona. Stipendio permettendo, sarebbe uno dei più classici ritorni a casa.

Nicolò Novara