Sei qui: Home » News sul Calcio » Crollo Inter, Handanovic si sfoga: “Non sono un problema per l’Inter!”

Crollo Inter, Handanovic si sfoga: “Non sono un problema per l’Inter!”

La terza sconfitta nelle prime 7 giornate ha aperto di fatto una vera e propria crisi in casa Inter. I ragazzi di Simone Inzaghi, passati in vantaggio ad inizio gara grazie ad una punizione di Nicolò Barella, sono stati ripresi e ribaltati dalla super-Udinese di Andrea Sottil, attualmente capolista e reduce da ben 5 successi consecutivi.

Fortemente sotto accusa, in casa neroblu, soprattutto le scelte fatte da mister Inzaghi e la gestione degli uomini, con addirittura 2 cambi effettuati nel primo terzo di gara per rimpiazzare Bastoni e Mkhitaryan poiché ammoniti.

Samir Handanovic
Handanovic Udinese Inter

Nel post-partita, il portiere nerazzurro e capitano Samir Handanovic, si è presentato ai microfoni di Sky Sport ed ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Bisogna fare i complimenti all’Udinese che ha meritato di vincere la partita, hanno messo tutti gli elementi che servono per vincere la partita. Noi abbiamo gestito male certe situazioni. Fino all’11 la partita era in bilico, ma poi vince chi merita di più.”

LEGGI ANCHE:  Ultime notizie Lazio, tegola per Sarri: c'è lesione!

Le tre sconfitte consecutive in trasferta? Sono state tutte partite diverse ma sicuramente dobbiamo risolvere certi aspetti. La squadra difende in 10 più portiere, noi forse abbiamo perso la compattezza che avevamo prima. Oggi però abbiamo pagato su due calci piazzati, quindi c’è poca attenzione.”

Se mi sento in discussione? No, sono un professionista, io mi devo allenare bene, le scelte le fa l’allenatore. Io non sono un problema dell’Inter, sono una soluzione. Non sono qui a gufare il mio compagno, ma tifo per lui.”

Nicolò Novara