Sei qui: Home » News sul Calcio » Valencia, Marcelino shock: “Il presidente ci chiese di perdere una partita”

Valencia, Marcelino shock: “Il presidente ci chiese di perdere una partita”

Marcelino Garcia Toral è passato alla storia per esser stato esonerato dal Valencia dopo la vittoria della Copa del Rey nella stagione 2018/2019.

A distanza di anni dall’accaduto, l’allenatore spagnolo è tornato a parlare della clamorosa scelta della società, spendendo parole ed accuse durissime.

marcelino accuse valencia

Durante un’intervista al Guardian, infatti, l’ex tecnico del Valencia ha parlato così della sua passata esperienza:

“Tutto andava bene, ma il proprietario ha distrutto tutto. Non aveva senso distruggere quel progetto. I giocatori vogliono vincere ed erano contenti del percorso che stavamo facendo, con loro mi sentivo sicuro di affrontare chiunque. Provo molta gratitudine verso quei giocatori, che mi hanno reso campione della Copa del Rey. Un club come il Valencia dovrebbe provare a vincere tutte le competizioni a cui partecipa. Abbiamo agito come avrebbero voluto i tifosi e come la storia del Valencia richiede. La proprietà ci disse invece di non vincere la Copa del Rey, di non far giocare i migliori giocatori”.

Le parole di Marcelino hanno del clamoroso, difficilmente ci si trova di fronte ad accuse di questo calibro che rischiano di minare la trasparenza di tutto il movimento calcistico.

Edoardo Di Vito