Polonia-Arabia Saudita, rigore parato da Szczesny da ripetere? Cosa dice il regolamento

Oggetto di discussione. La vittoria della Polonia di questo pomeriggio, arrivata con un secco 2 a 0 rifilato all’Arabia Saudita, è stata indelebilmente marchiata dalla firma del portiere della selezione polacca, Wojciech Szczesny.

L’estremo difensore della Juventus è stato uno dei protagonisti indiscussi della gara, reo di aver neutralizzato un rigore ai sauditi, che avrebbe potuto rimettere quest’ultimi in partita. Non contento, l’ex Arsenal si è poi avventato anche sulla ribattuta, neutralizzando anche quella.

La sua parata però, è stata oggetto di discussione nelle ultime ore; la posizione del piede sinistro di Szczesny sulla prima parata, e quindi al momento del tiro del saudita Al-Dawsari, sembrerebbe al di fuori della linea di porta, il che renderebbe il calcio di rigore non valido, e quindi da ripetere.

Wojciech Szczesny Polonia

Ma cosa dice il regolamento a proposito della vicenda? Innanzitutto, il portiere deve toccare la linea con almeno con una parte del piede, pena appunto la ripetizione del tiro dal dischetto. Szczesny in questo caso è molto attento a non portarsi del tutto fuori dalla linea, e a tenere sempre almeno una parte del piede sulla linea stessa, così da far risultare il penalty completamente valido.

Giulio De Pino

Sei qui: Home » Calcio Internazionale » Polonia-Arabia Saudita, rigore parato da Szczesny da ripetere? Cosa dice il regolamento