Milan, Maldini: “Maignan speriamo di averlo a febbraio”, poi la risposta su De Ketelaere

Sembrava impossibile, eppure come un fulmine a ciel sereno, quando più in basso non si poteva andare, il Milan è crollato ancora, forse nel peggiore dei modi. Difficile far peggio di un derby di Supercoppa perso 3-0, eppure il 4-0 inflitto dalla Lazio ai rossoneri sa proprio di ulteriore batosta ancor più difficile da digerire.

AC Milan (Getty Images)

Con la perdita del primo trofeo stagionale e l’uscita in Coppa Italia per mano del Torino, la situazione in casa Milan assume toni sempre più paradossali, anche alla luce di un primato distante 12 punti nonostante lo si porti cucito sul petto. Ad aggiungere altra carne al fuoco, inoltre, ci ha pensato l’intervento post-partita da parte di Paolo Maldini.

“Vi spiego il nostro calo”, le parole di Maldini

Intervenuto nel post-match ai microfoni di Dazn, Maldini ha analizzato l’ennesimo scivolone del suo Milan in questo 2023, iniziato nel peggiore dei modi per il diavolo rossonero. Ancora scottati dalla bruciante sconfitta, i tifosi sono inoltre rimasti sorpresi dalle dichiarazioni improvvise del proprio ex capitano nonché più fido portavoce.

Di seguito quanto dichiarato:

Sul momento Milan: “L’anno scorso sapevamo di lottare per il campionato già dopo poche partite. Questa volta è difficile, siamo usciti male dalla Coppa Italia, abbiamo perso la Supercoppa e ora è arrivata questa sconfitta. Dobbiamo ritrovare la compattezza, e non dobbiamo dimenticare che siamo comunque secondi in solitaria. Il lavoro non è mai mancato e questo posso dirlo personalmente, una cosa simile è successa anche al mio Milan. Sappiamo come si fa ritornare. Noi abbiamo la necessità di un progetto.

maldini intervista milan
AC Milan (Getty Images)

Poi, un’attenta disamina sugli errori rossoneri: “Escludo che tutto ciò sia a causa del pari con la Roma. Partita dominata quella, ma che ci è costata 2 punti, eppure sappiamo di essere ai livelli delle big europee. Se non va a segno la prima pressione, la squadra avversaria ci mette in difficoltà. Secondo me ci stiamo muovendo male insieme e nel calcio che è uno sport di squadra questa è una cosa fondamentale. L’aspetto psicologico gioca comunque un ruolo fondamentale”.

Calciomercato Milan, Maldini su Zaniolo

L’intervista alla leggenda rossonera è poi continuata seguendo i più classici toni di calciomercato, con vecchie cessioni e nuovi possibili acquisti portati da Maldini sotto le luci della ribalta.

Su alcune cessioni del passato: “Come numero ci siamo, Frank è partito perché aveva offerte che noi non possiamo nemmeno avvicinare, il nostro centrocampo è di altissimo livello. Anche Alessio è andato via ma lo scorso anno le ultime partite le hanno giocate Pierre e Fik”.

Poi, su Maignan: “Mike? Puntiamo a riaverlo per febbraio“.

Infortunio Maignan
Mike Maignan (Getty Images)

Infine, le ultime battute con dichiarazione su Zaniolo: “Origi ha 4 anni di contratto, Charles ne ha 5. Non possiamo giudicarli dai primi mesi. Per Charles l’impatto è stato duro, noi lo aspettiamo. Su Zaniolo ha già detto tutto Ricky.

Mario Reccia

Sei qui: Home » News sul Calcio » Milan, Maldini: “Maignan speriamo di averlo a febbraio”, poi la risposta su De Ketelaere