Barcellona nei guai, c’è la decisione ufficiale sul caso Negreira!

Dopo la notizia di qualche settimana fa riguardante dei presunti pagamenti da parte del Barcellona all’ex vicepresidente del Comitato Tecnico degli Arbitri (CTAJosé María Enríquez Negreira nelle passate stagioni il club sarebbe ufficialmente sotto indagine.

Barcellona indagato per il “caso Negreira”: gli accusati e i reati

Come riporta Cope, la Procura spagnola avrebbe oggi presentato la denuncia ai danni del Barcellona per il “caso Negreira“, cioè per corruzione nei pagamenti all’ex vicepresidente del CTA. La denuncia inoltre sarebbe rivolta anche contro Negreira, gli ex presidenti blaugrana Sandro Rosell e Josep Maria Bartomeu e gli ex dirigenti Óscar Grau e Albert Soler.

Joan Laporta, attuale presidente del Barcellona

La denuncia della procura spagnola sarebbe di corruzione tra privati in ambito sportivo, di scorretta amministrazione e di falso in atti.

“Caso Negreira”, Barcellona indagato dalla procura Spagnola: il documento ufficiale

Dalla denuncia è possibile leggere:

Attraverso i presidenti Sandro Rosell e Josep Maria Bartomeu, il Barça ha raggiunto e mantenuto un accordo verbale strettamente confidenziale con il denunciato Enríquez Negreira, affinché, nella sua qualità di vicepresidente del CTA e in cambio di denaro, compisse azioni tendenti favorire il Barcellona nel processo decisionale degli arbitri nelle partite giocate dal club, e quindi nei risultati delle competizioni“.

Arbitri la cui designazione per ogni partita delle competizioni ufficiali spagnole a livello statale e professionale viene effettuata nel all’interno del CTA, l’organo preposto, inoltre, alle valutazioni – alle quali ha partecipato l’imputato – per le promozioni e le retrocessioni degli arbitri, nonché alla proposta di candidati ad arbitri internazionali“.
Gestione cookie