Caos Belgio, lite tra Courtois e Tedesco: c’entra Lukaku

Il portiere del Real Madrid, Thibaut Courtois, ha lasciato il ritiro della nazionale belga dopo un acceso confronto con l’allenatore Domenico Tedesco.

La decisione di non essere nominato capitano della squadra nazionale, a causa dell’assenza di De Bruyne, ha scatenato la rabbia del portiere, che ha abbandonato l’hotel e gettato nello scompiglio lo spogliatoio.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Het Nieuwsblad, Courtois ha reagito con rabbia all’annuncio che Romelu Lukaku sarebbe stato il capitano al posto suo. La scelta di Lukaku, attaccante dell’Inter e autore del gol del pareggio contro l’Austria di Arnautovic, ha spinto Courtois ad esplodere di rabbia.

Le parole di Courtois sull’accaduto

Courtois Ansa rompipallone.it
Courtois Ansa rompipallone.it

Nonostante le rassicurazioni dello staff della nazionale, Courtois ha preso la sua decisione e ha abbandonato il ritiro del Belgio. Secondo Het Nieuwsblad, ci è stato un confronto tra Courtois e Tedesco nel tentativo di ricucire lo strappo, ma senza successo. Il portiere ha deciso di non riflettere sulla situazione e ha preferito lasciare la squadra.

L’allenatore Domenico Tedesco ha cercato di persuadere Courtois a restare, ma l’incontro tra i due è durato fino alle prime ore del mattino senza risultati positivi. Nonostante gli sforzi del tecnico, Courtois ha ritenuto ingiusta la scelta di Lukaku come capitano e ha deciso di abbandonare il ritiro definitivamente.

Nel prossimo turno di qualificazione all’Europeo, la porta del Belgio sarà affidata a Matz Sels, mentre Courtois dovrà affrontare le conseguenze della sua decisione e trovare un modo per risolvere la situazione con la nazionale belga.

https://www.instagram.com/p/CtrycspITyz/?igshid=MzRlODBiNWFlZA==

Impostazioni privacy