“Più forte di Lukaku”: Roma, il giudizio lascia Mourinho senza parole

Il giudizio che riguarda Romelu Lukaku lascia senza parole José Mourinho e la sua squadra: c’è un giocatore più forte

Un punto in tre partite, quattro gol fatti e sei subiti: è il resoconto dell’inizio di stagione impietoso della Roma. Gli uomini di Mourinho hanno cominciato il proprio cammino in Serie A con un pareggio e due sconfitte, maturate contro Verona e, ieri sera, contro il Milan. Analizzando la gara con il Diavolo, i giallorossi sono stati surclassati dal gioco di Pioli, che per un’ora ha ingabbiato lo Special One con una prestazione di grande livello.

I padroni di casa hanno più volte rischiato in fase difensiva, mostrando una netta inferiorità sotto tutti i punti di vista, proponendo un gioco sterile e privo di pericolosità. Pellegrini e compagni si sono risvegliati troppo tardi, precisamente al 70′. In quel preciso istante Romelu Lukaku, subentrato ad El Sharaawy, ha esordito nell’arena dell'”Olimpico”. 

L’ingresso in campo ha dato una scossa ai locali, che, avvantaggiati dalla superiorità numerica, hanno tentato di risalire la china. La Roma si è però svegliata troppo tardi: il gol di Spinazzola non è stato sufficiente ad agguantare gli ospiti.

Roma, buon esordio per Lukaku: ma il campione del mondo non risparmia le critiche

I sostenitori giallorossi, dopo la partenza da horror, si aggrappano ancor di più a Big Rom, accolto trionfalmente poco prima del fischio d’inizio. Sta a lui guidare la lupa verso il riscatto, in attesa del ritorno a pieno regime di Paulo Dybala. Tuttavia il numero 90 continua a non soddisfare la critica. In un’intervista a Il Corriere di Torino, Antonio Cabrini ha messo a confronto l’attaccante classe ’93 con Dusan Vlahovic.

Cabrini non risparmia le critiche su Lukaku
Cabrini confronta Lukaku e Vlahovic – ANSA – rompipallone.it

In estate i due sono stati vicini al passaggio di testimone in bianconero, trasferimento fallito nonostante l’accordo verbale tra Lukaku e la Vecchia Signora. L’ipotetico scambio è stato screditato dall’ex difensore della Juventus nonché campione del mondo nel 1982, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Meglio Vlahovic  di Lukaku. L’importante è che Dusan non giochi spalle alla porta.”

Lo storico centrale della Nazionale ha rincarato la dose come di seguito:

La Juve ha inseguito a lungo Lukaku, ma io mi tengo stretto Dusan. Sempre. E molto più giovane del belga e ha decisamente grandi margini di miglioramento. A patto però he giochi nella maniera giusta”.

Insomma, secondo Cabrini, Vlahovic è meglio di Lukaku. Molto, però, dipenderà da come giocherà la Juventus di Massimiliano Allegri.

 

Gestione cookie