Ribaltone Roma, addio immediato: annuncio appena arrivato

Annuncio immediato: la Roma perderà uno dei suoi punti fermi degli ultimi anni già a stagione in corso

Con l’arrivo del nuovo anno le squadre di Serie A hanno già iniziato a programmare la stagione che inizierà a giugno. Infatti i club sono al momento divisi fra l’attuazione dei piani per il mercato di gennaio e la programmazione della prossima stagione. Programmazione che significa anche addii, aspettati o meni, volti a ripartire con un nuovo ciclo. Il discorso non vale solo per il campo, ma anche per l’assetto dirigenziale di un club. In particolare la Roma è la società che potrebbe andare incontro ad un vero e proprio cambio della guardia.

Era da diverso tempo che ci si interrogava sulla permanenza o meno di Tiago Pinto alla Roma ed ora è arrivata una delle prime conferme sul futuro del dirigente. Infatti, come annunciato in via ufficiale dalla Roma, Tiago Pinto non sarà più un dirigente dei giallorossi nella prossima stagione. Inoltre Pinto lascerà la Città Eterna già dal tre di febbraio, una volta conclusasi la finestra di mercato invernale. C’è da dire che la notizia dell’addio del dirigente era nell’aria da diversi mesi, ma ora sembra tutto fatto. Tiago Pinto lascerà la Roma dei Friedkin, senza avere diritto di parole sull’impostazione della prossima stagione.

Roma, l’addio di Pinto: è caccia al successore

La notizia era nell’aria da diversi mesi: la Roma e Tiago Pinto erano ormai ai ferri corti. Non è bastato portare Dybala e Lukaku nella sponda giallorossa di Roma: il dirigente lascerà la Lupa. Tuttavia è quantomeno singolare la tempistica dell’addio. Infatti Pinto saluterà i colori giallorossi già dal tre febbraio, quindi al termine della finestra invernale di calciomercato. Di conseguenza questa sessione di mercato, con poco più di un milione da spendere, sarà l’ultima in giallorosso per Pinto. Chissà che non riesca nell’impresa di portare ancora un fenomeno a Roma, magari giovane, olandese e difensore questa volta.

Tiago Pinto lascia la Roma
Tiago Pinto, a febbraio sarà addio (LaPresse) – Rompipallone

Passando ad altro, la notizia apre al futuro, soprattutto a quello di José Mourinho. L’allenatore portoghese non ha mai veramente chiarito cosa succederà nella prossima stagione e nemmeno l’ha fatto la società. Sia lo Special One che Pinto erano arrivati a Roma nel 2021, però con sei mesi di differenza. Tuttavia è chiaro che portoghese richiami portoghese. Per questo motivo, con l’addio di Pinto ci si fanno domande sempre più incessanti su quello che sarà il futuro di Mourinho a Roma. Probabilmente tanto passa dalla conquista della Champions League: i soldi dell’Europa che conta fanno sempre piacere sul bilancio del club.

Impostazioni privacy