Xavi, il Barça non lo aspetta e lo esonera subito: c’è il sostituto

Xavi ha annunciato che a fine stagione ha intenzione di lasciare il Barça: tuttavia, il club potrebbe anticipare i tempi.

Un momento complicato per il Barcellona e per Xavi: la clamorosa sconfitta interna contro il Villarreal per 3-5, avvenuta in un modo davvero rocambolesco, ha aperto un nuovo fronte di critiche per l’allenatore spagnolo, che ora ha il dovere di dare la svolta a una stagione che non è tra le più esaltanti in casa blaugrana. La sconfitta contro il submarino amarillo, però, è stata anche caratterizzata da un annuncio sorprendente quanto inaspettato: l’ex centrocampista del Barça, infatti, ha annunciato che al termine della stagione in corso dirà addio al suo club.

“Io ho la sensazione che sia la cosa giusta da fare, ora mi sento più libero dopo averlo comunicato a Laporta. Non è affatto una questione di energie, quelle non mi mancano, ma di un cambio di rotta necessario per la squadra”

Le parole hanno colto tutti in contropiede, nonostante ci fossero pochi dubbi circa l’addio del tecnico. Dopo il Liverpool, che dirà addio a Jurgen Klopp, anche i catalani ora saranno costretti a cercare un nuovo tecnico. Nel caso di un esonero immediato, scenario non da escludere, c’è anche pronto il sostituto.

Barcellona, spettro esonero per Xavi: Mourinho è alla finestra

Chi sarà il prossimo allenatore del Barcellona dopo Xavi? La situazione è strettamente legata ai prossimi risultati in campo, motivo per cui non va escluso affatto anche un esonero anticipato per lo spagnolo, soprattutto nel caso in cui la musica non dovesse cambiare. In tal caso, la dirigenza blaugrana sarebbe pronta a meditare sulla posizione di José Mourinho.

Xavi, possibile esonero lampo del Barça: c'è Mou
Panchina Barcellona: Mourinho alla finestra – LaPresse – Rompipallone.it

Il tecnico portoghese, fresco di esonero dalla Roma, è in questi giorni in Spagna, in attesa di capirne di più sul suo futuro. Il pressing da parte della Saudi Pro League (campionato dell’Arabia Saudita, ndr) è asfissiante, anche se lo Special One al momento non cede alle lusinghe faraoniche dei vari club sauditi. Deco (dirigente dei catalani, ndr) e Jorge Mendes (procuratore di Mourinho, ndr) sono due personaggi molto vicini, motivo per cui non è affatto da escludersi un contatto tra le parti per capire se ci sono i presupposti per un affare che avrebbe sicuramente dell’incredibile. La sensazione è che, per quanto riguarda Xavi, molto dipenderà da quello che sarà il rendimento del Barcellona nella UEFA Champions League (gli ottavi di finale sono in programma contro il Napoli, ndr).

Impostazioni privacy