Ferrari-Hamilton, scoppia il caso: Mercedes blocca tutto

Ecco l’intoppo che gli uomini di Maranello non avevano considerato. Si complicano i piani della Scuderia? Le ultime notizie

Quando mancano ancora diverse settimane all’inizio della stagione, l’attenzione degli appassionati di Formula 1 sta toccando già picchi altissimi. Questo perché negli ultimi giorni la Ferrari ha ravvivato il paddock rendendosi protagonista di una clamorosa operazione di mercato, prontamente ribattezzata dagli addetti ai lavori come “il colpo del secolo“.

Ferrari-Hamilton Mercedes blocca tutto
Si complicano i piani del team di Maranello (AnsaFoto) – Rompipallone

Ci riferiamo, ovviamente, all’ingaggio di Lewis Hamilton dalla Mercedes, ufficializzato nella giornata di giovedì 1° febbraio. Il britannico sette volte iridato correrà ancora un anno col team di Brackley per poi trasferirsi a Maranello in vista del Mondiale 2025.

L’affare realizzato dai vertici della Ferrari ha suscitato grande entusiasmo nell’universo Rosso, dove aleggia la forte convinzione che il nativo di Stevenage sia l’uomo giusto per rilanciare il progetto del Cavallino. In primis grazie alla sua abilità di guida, in secondo luogo portando all’interno del team una mentalità vincente. E qualcuno si è spinto anche oltre…

Niente da fare per la Ferrari, tutto bloccato a causa di una clausola: ecco come stanno le cose

Con l’ufficialità del futuro approdo di Hamilton alla Scuderia hanno infatti iniziato a susseguirsi dei rumors parecchio suggestivi. Rumors secondo i quali Lewis non sarebbe stato l’unico esponente della Mercedes ad imboccare la via che porta in Emilia Romagna.

Si è parlato dell’arrivo di Peter Bonninghton, storico ingegnere di pista del britannico, e di un paio di tecnici di altissimo livello come Andrew Shovlin e Riccardo Musconi. L’idea generale era che questi si sarebbero trasferiti a Maranello nei prossimi mesi sotto espressa richiesta di Hamilton stesso.

Ferrari-Hamilton Mercedes blocca tutto
Ferrari, nessun ingegnere in arrivo dalla Mercedes: il motivo (AnsaFoto) – Rompipallone

Nulla di più falso: questi tecnici non arriveranno alla Ferrari, almeno non assieme ad Hamilton nel 2025. E non perché il britannico abbia preferito tenersi buona la Mercedes in vista della stagione che sta per cominciare. Bensì perché all’interno del contratto firmato con la compagine di Brackley è presente la cosiddetta clausola “non-poaching clause”. Ovvero una clausola che impedisce ai piloti di ‘trascinarsi’ con sé alcuni colleghi legati al ‘vecchio’ team.

A diffondere la notizia è stato il noto portale Motorsport.com, il quale ricorda inoltre che l’inserimento di tale tipologia di restrizione si è fatta sempre più frequenta a partire dal 2014, anno in cui Fernando Alonso lasciò proprio la Ferrari portandosi con sé il bravissimo Andrea Stella (oggi diventato team principal della squadra di Woking).

Impostazioni privacy