Condanna per Dani Alves, il Barcellona lo “dimentica”: decisione presa

Nei giorni scorsi è arrivata la condanna per Dani Alves, in merito alle accuse di violenza per cui già era in detenzione. Il Barcellona prende la sua posizione sulla leggenda del club.

Da diverso tempo in Brasile teneva banco la questione che vedeva Dani Alves al centro di accuse per violenza. Giovedì scorso si è tenuta l’udienza che ha sancito la sentenza ufficiale per l’ex Barcellona, che è stato condannato a 4 anni e 6 mesi di carcere.

È arrivata anche la presa di posizione del Barcellona, ovvero il club in cui Dani Alves si è imposto maggiormente. Il club catalano ha optato per una soluzione drastica, ma necessaria visto l’accaduto.

Arriva la presa di posizione del Barcellona dopo la condanna di Dani Alves

Pochi giorni dopo la sentenza che ha condannato ufficialmente Dani Alves, è arrivata la netta e decisa presa di posizione di uno dei suoi ex club, ossia il Barcellona. Il club catalano ha ufficialmente rimosso lo status di leggenda di Dani Alves dal club. Una decisione purtroppo necessaria, visto che l’ex calciatore brasiliano è stato condannato ad anni di reclusione a causa di violenza sessuale avvenuta nel dicembre del 2022. Dunque oltre la condanna giudiziaria, arriva un’ulteriore “condanna” per Dani Alves, ma stavolta che intacca sulla sua storia calcistica.

Posizione dura del Barcellona nei confronti dell'ex Dani Alves
Condanna per Dani Alves: decisione dura del Barcellona – LAPRESSE – Rompipallone.it

Il brasiliano si è contraddistinto in carriera con la maglia del Barcellona, dove ha militato per ben nove stagioni, diventandone uno dei giocatori più iconici. Il terzino oltre ai blaugrana ha poi vestito le maglie di Siviglia, Juventus, PSG e San Paulo, per poi chiudere la carriera con la maglia dei messicani del Pumas. Gli ultimi anni di carriera del brasiliano sono stati ricchi di cambiamenti dal punto di vista calcistico e geografico, ma in cui è mancata la giusta lucidità. Nelle sue ultime esperienze, Dani Alves non è stato sicuramente al meglio della sua condizione fisica, e ciò si è rispecchiato con prestazioni insufficienti in campo. Purtroppo però per il brasiliano i problemi non sono stati soltanto dentro il rettangolo di gioco, ma anche nella vita privata.

L’ex Barcellona dopo aver chiuso la carriera in maniera piuttosto ambigua – visti i tanti cambiamenti – si è purtroppo macchiato l’immagine con una sentenza shock. Il brasiliano pagherà il suo gesto ignobile con una reclusione di oltre quattro anni, che ormai ha macchiato la sua immagine e illustre carriera. La posizione del Barcellona in questo senso dimostra quanto l’accaduto abbia scosso l’ambienta blaugrana, che l’ha dovuto rimuovere dalle leggende del club.

Impostazioni privacy