Ricorso accolto, Dani Alves può lasciare il carcere: cifra record per la cauzione

Daniel Alves può tornare momentaneamente in libertà. Il Tribunale di Barcellona ha accolto il ricorso.

Dopo aver trascorso ben 14 mesi chiuso in una cella, l’ex calciatore del Paris Saint-Germain si prepara a tornare in libertà, seppur in modo temporaneo. In attesa della sentenza d’appello per la condanna di stupro, il Tribunale di Barcellona ha deciso di rilasciare Daniel Alves, concedendogli la libertà condizionata. Una richiesta che il brasiliano ha ottenuto grazie al ricorso del suo legale, Ines Guardiola. Lo stesso ex Barcellona ha dato delle garanzie, affermando nell’ultima udienza: “Non scapperò, credo nella giustizia”. 

Daniel Alves torna in libertà 

Daniel Alves può tornare in libertà, è questa la decisione presa dal Tribunale di Barcellona dopo il ricorso presentato dal legale dell’ ex calciatore, Ines Guardiola. Il rilascio è stato definito in attesa della sentenza definitiva e con una cauzione da 1 milione di euro.

Daniel Alves esce dal carcere dopo 14 mesi
Daniel Alves torna in libertà – (LaPresse) Rompipallone.it

Il giudice ha dato il via libera alla richiesta della difesa imponendo delle condizioni ben precise. Oltre al versamento della cauzione, all’ex calciatore sono stati ritirati i suoi due passaporti, impedendogli di lasciare la Spagna e obbligandolo alla firma settimanale. Inoltre, al brasiliano è stato imposto anche il divieto di entrare in contatto con la vittima.

Daniel Alves rischia di andare incontro ad una pesante condanna di 4 anni e sei mesi di reclusione per violenza sessuale. I fatti, risalenti al 30 dicembre del 2022, sono avvenuti all’interno della discoteca Sutton della capitale iberica.

Impostazioni privacy