Serie A, Conte pronto a tornare: cosa manca per l’ufficialità

Per la prossima stagione sono molte le squadre italiane che cambieranno il proprio allenatore. Novità e risvolti a riguardo per una big. 

Il calciomercato estivo si appresta a iniziare e, soprattutto quest’anno, sono più i nomi di allenatori a invadere le news che quelli di nuovi calciatori. Dal Milan alla Juventus, passando per Napoli e Bologna, la situazione allenatore si sta facendo sempre più incerta.

Per la panchina rossonera, il nome di Sergio Conceiçao è quello più caldo, mentre invece sono ancora dubbie le voci che accostano Thiago Motta alla Juventus, soprattutto dopo l’accesso in Champions League conquistato dal Bologna.

In casa Napoli, la situazione è ancora più critica. Quest’anno, gli ex campioni d’Italia hanno cambiato ben tre allenatori: Garcia, Mazzarri e, adesso, Calzona. Una situazione instabile che ha scombussolato tutto l’ambiente Napoli.

Il Corriere dello Sport ha fatto il punto della situazione su chi siederà sulla panchina del Napoli l’anno prossimo, fornendo dei curiosi risvolti.

Napoli: De Laurentiis riflette sull’ingaggio del nuovo tecnico

Stando a quanto scritto dal Corriere della Sera, De Laurentiis avrebbe avviato i contatti con il tecnico italiano, ex Inter e Juve, Antonio Conte. Ballano ancora 2 milioni di euro.

Napoli: De Laurentiis avvia i contatti con Conte
De Laurentiis pronto a investire su Conte (Ansa Foto) – rompipallone.it

Le voci sulla trattativa tra il tecnico italiano e il club partenopeo si fanno sempre più insistenti. Aurelio De Laurentiis vede in Conte l’uomo giusto per rilanciare il Napoli dopo una stagione deludente, segnata dal cambiamento di tre tecnici e dalla perdita del titolo di campioni d’Italia conquistato l’anno precedente.

Conte, dal canto suo, è desideroso di rientrare in campo e ha espresso la sua volontà di voler tornare ad allenare in Serie A. La trattativa è entrata nel vivo: Conte ha avanzato una richiesta economica di 8 milioni di euro, mentre De Laurentiis ne ha offerti 6.

Impostazioni privacy