Allegri-Juventus, esonero ufficiale: la formula dell’addio

Juventus, la società bianconera ha preso una decisione ufficiale su Allegri: non è più l’allenatore della prima squadra.

Sono stati momenti cruciali per scoprire quale sarà il futuro di Massimiliano Allegri. Nonostante la conquista della Coppa Italia, le brutte vicende andate in scena al termine del match contro l’Atalanta hanno portato la dirigenza della Juventus ad optare per la separazione immediata dal tecnico livornese. Il diverbio con il direttore di Tuttosport Guido Vaciago (con il quale è già arrivato il chiarimento come riportato da ANSA, ndr) e l’aver distrutto pezzi del set di LaPresse rappresentano un qualcosa sopra al quale non si può passare. Fin dal giorno dopo i piani alti del club si sono riuniti per prendere una decisione. Decisione che è ancora arrivata: Allegri non è più l’allenatore della Juventus.

Nel primo pomeriggio Allegri aveva lasciato la Continassa dopo aver diretto l’allenamento di questa mattina, ma pochi minuti fa sarebbe rientrato. Secondo quanto riportato dal giornalista di SkySport Giovanni Guardalà, la Juventus aveva già preso la decisione di esonerare il tecnico prima della gara contro il Bologna, pensando poi a chi affidare la panchina per le ultime due giornate. Possibile cambio di scenario anche per quanto riguarda chi siederebbe sulla panchina della Juventus per le prossime due gare contro Bologna e Monza, con l’idea iniziale che rispondeva al nome di Paolo Montero che sempre secondo SkySport sarebbe tramontata. Intanto, secondo Sportitalia, Allegri sarebbe rientrato alla Continassa per dirigersi in sede.

Juventus-Allegri, ore decisive: convocato in sede il tecnico livornese

Gli sviluppi tanto attesi potrebbero essere imminenti. Massimiliano Allegri sarebbe stato convocato in sede dove sarebbe presente anche il direttore sportivo della Juventus Cristiano Giuntoli. Dopo aver diretto questa mattina probabilmente l’ultimo allenamento della sua seconda avventura in bianconero, l’avventura di Allegri alla Juventus è finita, come raccontato da Tuttosport e Il Corriere dello Sport. Dunque si è lavorato per trovare l’accordo per l’uscita dell’allenatore, con l’incontro chiarificatore con Vaciago che avrebbe aiutato. Nelle prossime ore la Juventus darà disposizioni ufficiali, con Allegri che quindi non guiderà la squadra per le ultime due gare di questa stagione.

Allegri convocato in sede
Juventus-Allegri, è divorzio (LaPresse) rompipallone.it

Per quanto riguarda colui che avrebbe diretto la squadra in queste ultime settimane sembra cambiato lo scenario. L’idea che portava al tecnico dell’Under 19 Paolo Montero sembrerebbe essere tramontata, con la possibilità che la squadra venga affidata a Landucci e allo staff di Allegri in salita. Ulteriori sviluppi attesi in questi minuti, con la fine del secondo capitolo della storia tra la Juventus ed Allegri che non si chiuderà dolcemente.

Questo il comunicato della Juventus: “La Juventus comunica di avere sollevato Massimiliano Allegri dall’incarico di allenatore della Prima Squadra maschile. L’esonero fa seguito a taluni comportamenti tenuti durante e dopo la finale di Coppa Italia che la società ha ritenuto non compatibili con i valori della Juventus e con il comportamento che deve tenere chi la rappresenta. Si conclude un periodo di collaborazione, iniziato nel 2014, ripartito nel 2021 e terminato dopo le ultime 3 stagioni insieme con la Finale di Coppa Italia. La società augura a Massimiliano Allegri buona fortuna per i suoi progetti futuri”.

Impostazioni privacy