Leclerc, la confessione inaspettata: “Mi hanno ferito”

Charles Leclerc si lancia in una confessione inaspettata: le sue parole lasciato sbigottiti i suoi fan. Ecco cos’è successo

La vittoria nel Gran Premio di Monaco era forse la più attesa da Charles Leclerc. Il pilota monegasco da tempo aspettava di vivere una domenica speciale come quella scorsa. Era stato fin troppo sfortunato nelle precedenti edizioni della gara di casa e stavolta si è rifatto con gli interessi regalandosi un week end da sogno.

Leclerc, confessione inaspettata
Charles Leclerc, la confessione è inaspettata (Ansa Foto) – Rompipallone

Nelle prove libere è stato il dominatore assoluto, la pole nelle qualifiche e poi la vittoria in gara senza mai lasciare la testa della gara. Insomma, un week end da incorniciare, in cui il pilota ha anche dedicato la vittoria al padre scomparso e regalato il casco alla famiglia di Jules Bianchi, il pilota suo amico morto il 17 luglio 2015 a 25 anni dopo nove mesi di coma in seguito al spaventoso incidente nel Gran Premio del Giappone del 2014.

Il ferrarista, peraltro, si è anche avvicinato a Max Verstappen nella classifica iridata, complice il sesto posto del pilota olandese. Leclerc, ora, spera anche nella vittoria del Mondiale o comunque è sicuramente più possibilista nel lottare con la Red Bull già in questa stagione.

Leclerc, l’ammissione che lascia tutti senza parole

Il pilota monegasco, in un’intervista rilasciata al podcast di Jay Shetty, ha però raccontato anche delle difficoltà che ha dovuto affrontare nel corso della carriera, quelle legate ai commenti degli haters sui social. “I commenti che mi fanno più male sono quelli che mi dipingono con una personalità diversa” ha spiegato il numero 16 della Ferrari.

Charles Leclerc ammissione
L’ammissione di Leclerc spiazza tutti: fan devastati (Ansa Foto) – Rompipallone

Con i social media tutti possono esprimere le loro opinioni pur non conoscendo né me tantomeno il mio carattere” ha poi aggiunto. “E sono queste le critiche che maggiormente mi feriscono perché non sono come vengo descritto, ricordo come mi colpirono e considerato come non rispecchino la realtà è difficile accettarle“.

Leclerc ha poi spiegato come sia necessario del tempo per abituarsi ad ogni tipo di critica. “Ogni errore è amplificato – ha ammesso – e sui social centinaia o miglioia di persone commentano tutto“. Il monegasco ha ammesso come agli inizi della carriera leggeva tutti i messaggi nei suoi confronti e spesso ne restava condizionato.

Solo con il passare del tempo, poi, ha imparato a filtrare tutti i commenti dando importanza solo ai messaggi delle persone che lo conoscono personalmente. “Contano, alla fine, solo i messaggi delle persone che hanno un impatto sulla mia vita reale e che mi conoscono“.

Impostazioni privacy