MotoGP, colpo di scena pazzesco: c’è la comunicazione, cambia tutto

In MotoGP colpo di scena pazzesco: arriva la comunicazione, è una grande rivoluzione in vista del 2025, tifosi spiazzati

Bagnaia e Bastianini nei primi due posti, poi Martin e Marquez per un poker tutto di marca Ducati. Così si è chiuso il Gran Premio disputato ieri al Mugello, in una MotoGP che conosce solo una lingua, quella della scuderia di Borgo Panigale. Ed anche nella classifica generale la Ducati fa la voce grossa.

MotoGP rivoluzione
MotoGP, che rivoluzione: la comunicazione (Ansa Foto) – Rompipallone

Martin è il leader del mondiale con 171 punti in sella alla moto della scuderia Pramac davanti a Pecco Bagnaia che, invece, è in sella alla moto ufficiale. E Marc Marquez ha trovato una sorta di seconda vita sportiva con la moto italiana: lo spagnolo sembra abbia messo definitivamente alle spalle tutti i problemi fisici ed ora è pronto anche a lottare per il Mondiale.

Fin qui è terzo nella classifica generale con 136 punti con una Ducati non ufficiale, quella del Team Gresini. Da qui la volontà di poter correre su una moto decisamente più potente. Marquez vuole giocare ad armi pari con Martin e Bagnaia, al momento i rivali più importanti del 31enne di Cervera, perché conscio di poter vincere il titolo iridato.

MotoGP, che rivoluzione: ecco cosa accade ora

E Marc Marquez è di fatto riuscito nel suo intento: al termine del Gran Premio disputato al Mugello il pilota spagnolo ha chiuso l’accordo che tanto aveva a cuore. Manca solo l’annuncio ufficiale, ma a partire dal 2025 il classe ’93 avrà una Ducati ufficiale, quella Desmosedici che al momento guida Bagnaia.

Marc Marquez MotoGP rivoluzione
Marquez, che rivoluzione in MotoGP (Ansa Foto) – Rompipallone

Insomma, un vero e proprio dream team hanno costruito a Borgo Panigale con una lotta ad armi pari tra colui che ha già in bacheca otto titoli iridati ed il vincitore ieri al Mugello. L’accordo sarà su base biennale e Marquez ha battuto al fotofinish Jorge Martin nella corsa alla Ducati ufficiale al momento di Enea Bastianini.

E così Jorge Martin, attuale leader del mondiale, lascerà la Ducati: addio a Borgo Panigale e trasferimento in Aprilia, con l’azienda italiana che gli metterà a disposizione una moto ed un team ufficiale in vista della prossima stagione. Lo spagnolo – lui sì ufficiale – ha siglato un contratto pluriennale con l’Aprilia e prenderà il posto di Espargarò che ha annunciato circa 10 giorni fa il suo ritiro. Affiancherà quindi Maverick Vinales, per un altro super team in grado di infiammare la MotoGP.

Impostazioni privacy