Allegri riparte dopo l’addio alla Juventus: il sì solo ad un club

Massimiliano Allegri è pronto a ripartire dopo l’addio – con pace fatta  – alla Juventus: c’è un solo club a cui il tecnico toscano direbbe sì

Tribunale? No, grazie. Pace fatta, e anche in meno tempo del previsto, tra Massimiliano Allegri e la Juventus. Ieri è arrivato il comunicato con il quale il club ha ufficializzato al risoluzione del contratto del tecnico livornese, mandando in archivio anche il licenziamento per giusta causa e la battaglia legale che ne poteva scaturire.

Tutto archiviato con l’allenatore che ora è libero di andare alla ricerca di una nuova squadra. Per Allegri il ventaglio delle possibilità, almeno nell’immediato, non è molto ampio, soprattutto in Italia e in generale nei campionati di primo livello, ma c’è una panchina che stuzzicherebbe non poco il tecnico e otterrebbe, senza neanche troppa fatica, il suo sì all’incarico.

Una squadra non italiana, giacché in Serie A solo la Lazio potenzialmente potrebbe chiamare in causa Allegri per la prossima stagione. Tra Lotito e Tudor non c’è un’aria serenissima e la separazione potrebbe spingere il patron biancoceleste a tentare con l’ex Juventus. Tentativo che difficilmente potrà avere successo visto che il tecnico aspira ad un’altra panchina, prestigiosa ma non italiana.

Allegri, sì al Manchester United: cosa può succedere

È il Manchester United la speranza di Allegri per rimettersi subito in discussione. I Red Devils hanno chiuso la stagione vincendo la Fa Cup contro i cugini del City, ma questo potrebbe non bastare a ten Hag per salvare il suo posto.

Allegri dice sì al Manchester United
Allegri pronto a dire sì al Manchester United (LaPresse) – rompipallone.it

Da tempo l’allenatore, che ha chiuso all’ottavo posto in campionato e prenderà parte all’Europa League solo grazie al successo nella coppa, è in bilico con il nuovo socio del club, Jim Ratcliffe, che spinge per un cambio in panchina. Tra i potenziali nuovi tecnici dello United c’è anche Roberto De Zerbi, fresco di addio al Brighton, ma Allegri fa capolino come uno dei possibili candidati.

All’Old Trafford l’allenatore livornese si ritroverebbe in un club con una forza finanziaria molto importante e il compito di riportare al successo una squadra che in campionato da troppo tempo non riesce a stare al vertice. Probabilmente la situazione ideale per chi è alla ricerca di riscatto dopo tre anni complicati a Torino e che deve dimostrare di essere ancora in grado di guidare una squadra al successo. Ecco perché Allegri direbbe sì allo United, forse l’unica squadra che lo spingerebbe a tornare subito in panchina e lasciar da parte l’idea di un anno sabbatico.

Impostazioni privacy