Napoli, top player dalla Liga: primo regalo per Conte

Il Napoli è già attivo sul mercato: in attesa di Buongiorno e Lukaku, arriva un top player dalla Liga, è il primo regalo per Conte

Ieri sera la prima cena tra il presidente De Laurentiis ed Antonio Conte che di fatto ha solo preceduto l’annuncio ufficiale previsto per oggi. Il patron azzurro chiese dieci giorni di tempo per il nuovo tecnico nel corso dell’ultima conferenza stampa andata in scena ed è stato di parola.

Napoli, top player dalla Liga
Napoli, primo regalo per Conte: top player dalla Liga (Ansa Foto) – Rompipallone

Dopo una breve vacanza ad Ibiza – ugualmente di lavoro – ha chiuso con l’allenatore e si è fatto vedere in pubblico con lui per la prima volta. L’arrivo a Roma del salentino è propedeutico alla firma sul contratto ma i tifosi possono già esultare. Il patron ha ingaggiato il miglior allenatore possibile, l’uomo in grado davvero di dare il via alla rifondazione anunciata dal patron.

L’obiettivo sarà essere competitivi fin da subito ed Antonio Conte avrebbe già fatto le sue prime richieste di mercato. In primis Romelu Lukaku, il fedelissimo del tecnico. Addirittura avrebbe già chiamato il bomber belga dandogli appuntamento in ritiro con “cinque chili in meno”.

Via alla trattativa con il Chelsea, quindi, con il Napoli che proverà ad accontentare l’allenatore. Servono 44 milioni per strapparlo al Chelsea ma è necessario anche anticipare e battere la concorrenza del Milan, piombato sul centravanti per la sostituzione di Giroud.

Napoli, colpo a parametro zero: arriva da Madrid

Non sarà una trattativa semplice, come quella per Alessandro Buongiorno con il Torino: dopo la prima offerta di 35 milioni di euro più 5 di bonus rifiutata dai granata, è atteso un rilancio degli azzurri che trattano anche con il calciatore. Ecco perché il primo colpo del nuovo Napoli targato Conte potrebbe essere un parametro zero.

Napoli, colpo a parametro zero
Napoli, Hermoso a parametro zero: è il primo colpo (Ansa Foto) – Rompipallone

Si tratta di Mario Hermoso, difensore in uscita dall’Atletico Madrid. Classe ’95, ben strutturato fisicamente grazie ai suoi 184 centimetri di altezza, il difensore spagnolo ha deciso di non rinnovare il suo contratto con i colchoneros in scadenza il prossimo 30 giugno per una nuova avventura.

Piede mancino, può giocare in entrambe le posizioni centrali in una difesa a quattro ma, all’occorrenza, anche terzino sinistro. Ed ha nelle sue corde anche la difesa a tre, peraltro utilizzata in diverse occasioni dall’Atletico in questa stagione. Ecco perché è molto apprezzato, con una duttilità che permette anche cambio modulo o cambio ruolo a gara in corso.

Nell’ultima stagione 31 gare di Liga all’attivo e nove in Champions League, con una rete a corredo. Sommando anche le coppe nazionali, sono ben 45 le presenze totali con oltre 3.000′ disputati (3.802 per la precisione), segnale inequivocabile di come il Cholo Simeone, nonostante il contratto in scadenza, l’abbia utilizzando con grande continuità, non rinunciando mai a lui.

Impostazioni privacy