Schumacher, c’è ancora speranza: “Tutto è possibile”

Per Schumacher non è ancora detta l’ultima speranza, l’ex pilota della Haas può ancora tornare in Formula 1: tutto è possibile

Giornata intense per la Formula 1 con il mercato piloti a tenere banco. La Red Bull ha ufficializzato la conferma di Perez, mentre resta vacante ancora un sedile in Mercedes.

È quello il posto più ambito, ma di posti liberi nel 2025 ce ne sono ancora diversi, dalla Haas alla Williams, passando per la Sauber che nel 2026 sarà targata Audi. Sainz è uno dei piloti di spicco ancora senza sedile, ma ce ne sono diversi che ambiscono ad un posto in Formula 1. Tra questi c’è Mick Schumacher, al suo secondo anno fuori dal circus dopo essere stato scaricato proprio dalla Haas.

Il figlio di Michael Schumacher, attualmente impegnato con la Alpine nel Wec, è uno dei candidati ad un posto in Williams, potrebbe essere tenuto in considerazione dalla stessa Alpine, senza escludere un possibile ritorno alla Haas ora che Steiner, con il quale il rapporto non è mai stato idilliaco, non è più team principal della scuderia.

Tante soluzioni, nessuna semplice, con la possibilità che il 24enne resti appiedato un altro anno ancora. Proprio Steiner, in un’intervista a ‘Die Welt’, ha messo in guardia Schumi jr sulla difficoltà nel trovare un sedile libero per il prossimo anno, pur lasciando aperta la speranza con il più classico del mai dire mai.

Mick Schumacher in F1, l’avvertimento di Steiner

L’ex team principal della Haas non sembra essere ottimista in merito alle possibilità per Schumacher di trovare posto nuovamente in Formula 1.

Steiner su Mick Schumacher in Formula 1: c'è speranza
Mick Schumacher può ancora sperare nel ritorno in F1 (LaPresse) – Rompipallone.it

“Non avrà molte opzioni nel 2025 – le sue parole – perché saranno già passati due anni senza gareggiare in F1”. Questo non significa però che non possa succedere qualcosa di diverso: “Non si può escludere un ritorno – ha affermato lo stesso Steiner -. Chi avrebbe immaginato un ritorno di Hulkenberg dopo tre anni? Chi avrebbe pensato ad un Alonso così forte dopo il periodo di stop? Chi avrebbe immaginato un Hamilton che lascia la Mercedes?”.

Domande che portano ad un’unica considerazione: “In Formula 1 tutto è possibile”. Anche rivedere Mick Schumacher al volante da pilota ufficiale e non soltanto come collaudatore, come invece accaduto lo scorso anno. Il tedesco ci crede ancora e spera che nelle prossime settimane arrivi la chiamata giusta per tornare subito in pista e dimostrare di meritare un posto in Formula 1.

Impostazioni privacy