“Nuove e gravi inadempienze”: Juve fuori dalle coppe, scoppia il caso

Per la Juventus arriva un nuovo caso con l’ipotesi di un’esclusione dalle coppe europee nuovamente dopo lo scorso anno: “Nuove e gravi inadempienze”

Un anno indietro ai problemi giudiziari della Juventus. La stagione 2022/2023 per la formazione bianconera è stata caratterizzata dal noto caso plusvalenze che ha portato alla penalizzazione in classifica e all’esclusione nell’annata 2023/2024 dalle coppe europee.

Ora la situazione potrebbe riproporsi, almeno stando a quanto dichiarato dal giornalista Paolo Ziliani che su X si lascia andare ad una previsione che può far spaventare il popolo bianconero e ne suscita le ira sui social. Il motivo dell’eventuale esclusione è da ricercare nella situazione economica del club: in particolare Ziliani – da sempre molto duro quando si tratta della Juventus – ricorda il settlement agreement tra la società piemontese e la Uefa concordato nel 2022.

Un’intesa che, stando a Ziliani, non è stata rispettata ed è per questo che “la Juventus sarà chiamata a pagare anche i 10 milioni, dei 20 inflitti dall’Uefa, che il suo comportamento, ancora irregolare, rende inevitabili”. Ma questo è solo un aspetto da tenere presente, perché il peggio potrebbe arrivare alla fine del prossimo triennio (2026) con l’esclusione dalle competizioni internazionali.

Juve fuori dalle coppe, ecco il motivo

È lo stesso Ziliani a spiegare come si potrebbe arrivare ad una Juventus messa fuori tra tre anni dalle competizioni targate Uefa.

Juventus-Uefa: esclusione dalle coppe
La Juve rischia di finire fuori dalle coppe (LaPresse) – Rompipallone.it

Secondo il giornalista, infatti, l’Uefa potrebbe disporre “un nuovo settlement agreement; e a stretto giro di regolamento, a fronte di nuove e gravi inadempienze (come quelle che si stanno verificando: i passivi che la Juventus sta accumulando sono spaventosi, mentre non dovrebbe superare i 50 milioni in tre anni), può scattare, com’è scattata l’estate scorsa, la squalifica dalle coppe nel 2026-27″.

Una ipotesi tutta, ovviamente, da dimostrare, ma che basta per accendere le polemiche dei tifosi che hanno approfittato del tweet di Ziliani per scatenare la loro rabbia. Intanto in casa Juve si continua a programmare la prossima stagione. Quella che viene dovrebbe essere la settimana dell’annuncio ufficiale di Thiago Motta in bianconero, con il comunicato atteso da qui a qualche giorno.

Giuntoli nel frattempo è già al lavoro sulla costruzione della squadra: con Federico Chiesa destinato ad andare via, la Juventus è sulle tracce di Douglas Luiz e Koopmeiners, due centrocampista da almeno sessanta milioni che potrebbero innalzare la qualità della rosa. Almeno uno dei due dovrebbe arrivare a Torino e guidare la nuova Juve.

Impostazioni privacy