Ha chiamato Conte: svolta improvvisa, cambia tutto a Napoli

Svolta improssiva in casa Napoli: ha chiamato Conte, ora cambia davvero tutto. Il retroscena clamoroso relativo ad un calciatore

Un vero e proprio allenatore manager: De Laurentiis si immaginava probabilmente questo quando ha deciso di ingaggiare Antonio Conte ed il leccese si sta comportando di conseguenza. Il ruolo è centrale in tutti gli aspetti del club azzurro: dai campi di Castel Volturno, dove ha indicato alcune migliorie da apportare, al verificare i campi dove il Napoli si allenerà in ritiro fino al mercato.

La sintonia è piena con il ds Manna e la squadra mercato azzurra e tutti navigano nella stessa direzione: d’altronde l’obiettivo è costruire un Napoli sempre più forte, che possa addirittura lottare per la vetta già nella prossima stagione. Conte, dopo l’anno sabbatico, è affamato: di fame, di successi. Vuole anche ripagare il popolo azzurro per l’accoglienza da re che gli è stata riservata.

E, ovviamente, essendo maniacale, cura tutto in ogni minimo particolare e dettaglio: sul mercato, dicevamo, vuole uomini adatti per il suo 3-4-3, il modulo con cui giocherà il Napoli nella prossima stagione. E così Spinazzola a parametro zero è più di un’idea, anche perché le 36 presenze della scorsa stagione certificano il suo stato fisico positivo.

Napoli, ecco le parole di Conte: cambia tutto per un calciatore

In attacco è Lukaku il pallino in caso di cessione di Osimhen, mentre chiuso ormai Rafa Marin, ci sono Mario Hermoso ed Alessandro Buongiorno. Per il difensore del Torino accordo su tutto: contratto fino al 2029 con ingaggio a salire fino a toccare i 3,5 milioni netti, un bell’aumento rispetto a quanto percepisce al momento in granata.

Di Lorenzo ha chiamato Conte
Giovanni Di Lorenzo ha chiamato Conte (Ansa Foto) – Rompipallone

Conte, poi, si è mosso anche sul fronte interno: la questione relativa a Di Lorenzo è piuttosto spinosa ed il captano azzurro ne sta risentendo anche dal punto di vista delle prestazioni nell’Europeo 2024 in corso di svolgimento in Germania.  Conte, già nelle scorse settimane, aveva ribadito la sua intenzione con l’entourage del calciatore.

Ieri c’è stata un’altra telefonata, stavolta diretta del calciatore al neo tecnico azzurro. In sostanza, come spiega il Corriere dello Sport, il capitano partenopeo ha ribadito la sua volontà di cambiare aria, di cessione, restando fermo sulle sue volontà.

Il 22 azzurro non è arretrato di un passo e stesso dicasi di Conte: l’allenatore ha ribadito al calciatore il ruolo cruciale e l’importanza del calciatore nel nuovo progetto che prenderà il via ormai tra poche settimane. 

Gestione cookie