Razzismo contro un ragazzino: genitori gli urlano “Negro di me**a”


Durante un triangolare di basket tra ragazzini scatta l’ennesimo episodio di razzismo

È successo ancora, l’ennesimo episodio di razzismo in Italia. Questa volta lo sport colpito non è il calcio, bensì il basket. Ma fa ancora più male perché stiamo parlando di un ragazzino di tredici anni.

A raccontare l’episodio è la stessa madre, tramite un post su Facebook: durante un triangolare di basket under 13 a Milano dagli spalti sono arrivati degli insulti verso il figlio di colore. “NEGRO DI ME**A”, queste le parole da parte di qualche genitore che era lì ad assistere alla partita.

La stessa mamma lancia questo messaggio sulla pagina della società sportiva: “Buongiorno. Sono la mamma di un ragazzino che oggi ha giocato un triangolare under 13. Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera. Vorrei ringraziare quei GENITORI che dagli spalti gli hanno urlato NEGRO DI MERDA. Complimenti. Evviva lo sport”.

Pronta la risposta della società, che ha dato disponibilità alla donna nel tentativo di risolvere l’accaduto. L’ha comunicato la madre stessa del ragazzino: “Adesso la società contatta le altre due (era un triangolare) e chiede scuse formali. Meno male che abbiamo un allenatore stupendo che già al prossimo allenamento gli parlerà con calma e gli dirà che cosa intende fare”.

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.
Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Rompipallone.it è un marchio registrato da Cierre Media

Rompipallone