Coronavirus, 300 dipendenti in malattia a Crotone: “È una vergogna”

“È una vergogna, bisogna intervenire!” Così Francesco Masciari, direttore generale dell’Asp di Crotone. Trecento dipendenti dell’Azienda sanitaria provinciale hanno presentato un certificato medico di malattia nonostante il grave periodo in cui si ritrovano non solo la Calabria e l’Italia tutta, ma il mondo intero. Dei 300 malati ci sono: 91 infermieri, 33 medici e 17 operatori socio sanitari. Questo quanto riportato da SkyTg24. Il comunicato dell’Asp di Crotone dice anche:

“Con il dovuto rispetto per tutti coloro che legittimamente stanno usufruendo di un beneficio di legge, occorre tuttavia sottolineare l’anomalia del dato, stranamente coincidente con l’acuirsi dell’emergenza coronavirus”

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI