Dopo Allegri anche Cristiano Ronaldo nel mirino dell’antiriciclaggio

Dopo Massimiliano Allegri anche Cristiano Ronaldo finisce nel mirino dell’antiriciclaggio. Come riportato da La Verità in prima pagina, anche il numero 7 bianconero rientrerebbe nel mirino fiscale per alcuni movimenti sospetti.

CR7 sarebbe colpevole di aver prelevato una somma enorme in contanti. Secondo quanto riferito dal quotidiano, si tratterebbe di di 220.000 euro cash. Ovvero il 5% di quanto incassato in due mesi dal 36enne.

La segnalazione sarebbe scattata direttamente dalla Banca d’Italia, con i fatti che risalgono allo scorso 12 marzo 2021

Negli ultimi giorni Cristiano Ronaldo è stato costretto a demolire una veranda abusiva costruita nella sua abitazione di lusso a Lisbona dal prezzo di 7,59 milioni di euro. Una struttura costruita per renderla palestra e segnalata in maniera anonima alle autorità.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI