Italia – Austria: è vigilia. Domani partono gli ottavi di finale

Euro 2020 procede a passo spedito. Terminata la prima fase a raggruppamenti, da domani si inizia a fare sul serio. Gli ottavi di finale, infatti, sono dietro l’angolo ed ogni errore sarà pagato a caro prezzo. Tutte le formazioni, per continuare a sognare, avranno l’obbligo morale di continuare solo ed esclusivamente a vincere.

Nel tardo pomeriggio, Galles-Danimarca aprirà i battenti. L’intera attenzione, però, è concentrata sulla sfida delle ore 21, quando l’Italia di Roberto Mancini, affronterà i vicini di casa dell’Austria.
Gli azzurri partono favoriti, mentre gli Austriaci hanno dalla loro parte, la voglia di continuare a sorprendere.
Scopriamo insieme come le due formazioni stanno vivendo le ore di questa scalpitata viglia.

Le scelte italiane

Dopo i nove punti conquistati nel girone di qualificazione, l’Italia vola a Wembley, per giocarsi a carte scoperte tutte le proprie possibilità di vittoria finale, in un torneo sempre più ostico, ricco di ottime nazionali.

Le scelte della vigilia del c.t. azzurro sembrano pressoché delineate. Dopo i tanti esordi e tanta sperimentazione nell’ultima sfida contro il Galles, si ripresenterà la formazione standard.

Nel 4-3-3 originale, tornerà infatti, il principale trio offensivo composto da Insigne, Immobile, Berardi.
In cabina di regia, gli intoccabili sono Barella e Jorginho che agiranno insieme ad uno tra Locatelli e Verratti. Il primo in questo momento, sembrerebbe in leggero vantaggio, ma in via definitiva il ballottaggio sarà sciolto solo a pochi minuti dal fischio iniziale dell’ inglese Anthony Taylor.
La catena difensiva sarà composta poi, dalla solita linea a quattro. Bonucci e Spinazzola sono sicuri del proprio posto, davanti a Gianluigi Donnarumma. Per Chiellini e Florenzi, invece, la giornata di oggi sarà fondamentale per valutare la tenuta fisica, dopo i problemi muscolari delle prime giornate del torneo. In caso di forfait, del centrale Juventino e dell’esterno del Psg, sono già pronti Acerbi e Di Lorenzo.

Lorenzo Insigne nella conferenza pre-partita di ieri ha confessato:

” Abbiamo studiato la formazione Austrica. Corrono tanto, con l’obbiettivo di recuperare subito tanti palloni. L’importante è continuare a pensare solo a noi stessi ed al nostro gioco, perché nulla è stato ancora fatto.”

LEGGI ANCHE: Quanto guadagnano gli azzurri in caso di finale ad Euro 2020?

I dubbi di vigilia di Franco Foda

Vigilia Italia - Austria
FOTO: Imago

L’Austria atterrerà in terra Inglese questo pomeriggio, dopo aver posticipato il proprio volo a causa delle condizioni meteo.

Le scelte ed i dubbi da sciogliere in casa Austriaca non sono pochi. Si parte dal modulo, dove sembrerebbe essere riconfermata la difesa a quattro, nel 4-1-4-1. Le uniche vere differenze, rispetto all’ultimo successo contro l’Ucraina, saranno il compito di capitan Alaba che ricoprirà il ruolo di terzino sinistro al posto che di centrale ed il rientro di Hinteregger.

A centrocampo, l’uomo davanti alla difesa dovrebbe essere Grillitsch, mentre, come conferma anche La Gazzetta dello Sport alla vigilia del match tra Italia-Austria, Sabitzer dovrebbe giocare in pressione fissa su Jorginho, così da poter bloccare l’impostazione Italiana.

Infine, l’uomo designato per comandare l’attacco sarà l’ex interista Arnautovic, che in un’attuale dichiarazione alla stampa, ha confessato la propria enorme riconoscenza ed il proprio amore per l’Italia, per averlo cullato e protetto nei suoi primi anni di carriera.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

2 commenti su “Italia – Austria: è vigilia. Domani partono gli ottavi di finale”

I commenti sono chiusi.