Napoli, Koulibaly chiede un incontro con De Laurentiis

In attesa di capire se Lorenzo Insigne rinnoverà o meno il proprio contratto con il Napoli in scadenza a giugno 2022, in casa azzurra tiene banco anche la questione relativa a Kalidou Koulibaly. Il forte difensore senegalese, infatti, non è ritenuto incedibile.

La forte crisi economica del calcio, post pandemia, ha costretto molti club a valutare il proprio monte ingaggi. Koulibaly è stato messo sul mercato ma il club partenopeo chiede almeno 50mln di euro.

NAPOLI, IL FUTURO DI KOULIBALY

La richiesta del Napoli per Koulibaly, quindi, è molto alta e i club interessati – Manchester United, Manchester City e Liverpool – non sarebbero intenzionati a spendere una cifra del genere. Lo stesso centrale, in questa ottica, secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport, avrebbe chiesto un incontro con Aurelio De Laurentiis.

I 6mln di euro di ingaggio pesano e non poco sulle casse del club: Koulibaly vorrebbe capire il suo futuro al più presto, anche perché lo stesso presidente ha più volte ribadito che, vista la situazione economica, il Napoli è costretto a vendere almeno un big della sua rosa.

Al momento i club interessati non si sono avvicinati alle richieste di De Laurentiis: si attende l’incontro tra calciatore e club per capire la fattibilità dell’operazione e la decisione azzurra in merito al proprio difensore.

Potrebbe anche interessarti: Atalanta, individuato il sostituto di Ilicic

REBUS KOULIBALY

Nell’ultima stagione con Gattuso sulla panchina azzurra, Koulibaly ha totalizzato 37 presenze e messo a segno 1 rete. Kalidou negli ultimi anni è stato il perno difensivo del Napoli e gli azzurri, qualche sessione fa, arrivarono a chiedere 100mln per la cessione.

Il futuro, però, è cambiato e la pandemia ha costretto il club di ADL ad abbassare le proprie pretese. In attesa di un incontro che sarà decisivo.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

Un commento su “Napoli, Koulibaly chiede un incontro con De Laurentiis”

I commenti sono chiusi.