Antonio Rossi colpito da un infarto, ecco come sta

Antonio Rossi, 52 anni, ex campione della canoa azzurra, è stato colpito da un infarto durante una mezza maratona.

puoi leggere anche: “Everton, giocatore sospeso per abusi su minore

Antonio Rossi, le sue condizioni

L’ex atleta canoista azzurro è un uomo di sport legato a grandi successi olimpici ed una grandissima umanità.

Oggi Rossi sta meglio, ma ha vissuto momenti di apprensione: l’ex campione olimpico ha accusato un malore Domenica mentre si trovava in Veneto ed è stato subito trasferito all’ospedale a Conegliano Veneto, per un problema cardiaco, un infarto, sopravvenuto durante una mezza maratona.

Le prime dichiarazioni di Antonio Rossi

Rossi si trova attualmente ricoverato presso l’ospedale Sant’Anna di Como.

Il suo cardiologo di fiducia, Mario Galli, anche lui ex canoista e suo amico, lo sta costantemente seguendo presso l’ospedale dove lavora.

L’attuale Sottosegretario allo sport della Regione Lombardia ha rilasciato delle dichiarazioni all’Ansa:

“Ora è tutto sotto controllo e sto bene, anche se ancora non posso fare grandi sforzi. Sono stato sottoposto ad una angioplastica, con cui mi hanno impiantato uno stent per ‘ripararmi l’arteria.

“E dire che proprio in queste ore sarei dovuto partire per le Olimpiadi di Tokyo, viaggio a cui avevo rinunciato a causa dei rigidi controlli”.

Rossi ha voluto ringraziare personalmente tutto il personale che si è preso cura di lui:

“Sia a Conegliano sia a Como ho trovato persone competenti e professionali che mi hanno dato tutte le cure necessarie, voglio ringraziarle, come ringrazio tutti quelli che in questi giorni mi stanno mandando moltissimo messaggi di pronta guarigione”. 

La carriera sportiva e politica

Antonio Rossi si è messo al collo due medaglie d’oro, alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996 e a Sidney nel 2000, si aggiungono poi tre ori ai mondiali, uno a Duisburg nel 1995, uno a Dartmouth nel 1997 e uno a Szeged nel 1998.

Nel 1997 ha vinto l’oro anche agli europei, manifestazione dove ha conseguito, successivamente, per due volte, il terzo posto, nel 2002 e nel 2008.

Il 24 Giugno 2008, è stato designato come portabandiera alle Olimpiadi Pechino 2008.

Nel 2015 gli fu dedicata una targa a Roma, riservata agli ex-atleti italiani che si sono distinti in campo internazionale.

La sua carriera politica è cominciata nel 2009: è stato prima Assessore allo Sport a Lecco e poi in Regione Lombardia, dove dal 2018 è Sottosegretario con delega allo Sport, alle Olimpiadi 2026 e ai grandi eventi.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI