Donnarumma e il contratto con il PSG: spunta una clamorosa novità

Gianluigi Donnarumma sta vivendo un estate infuocata. La cavalcata europea gli ha donato un mese di tranquillità, lontano dai riflettori del calciomercato. Finita però la competizione, fresco del titolo di miglior portiere del torneo e di campione d’Europa, i riflettori del calciomercato sono tornati ad accendersi su di lui.

Le vicende passate

La trattativa con il Psg c’era da tempo e tutti sapevano che quella sarebbe stata la sua destinazione. Anche gli stessi tifosi milanisti, dopo aver nei mesi precedenti, inviato una delegazione di tifosi per cercare di convincere il portiere a restare, sui social erano apparsi ormai rassegnati al suo trasferimento.

Tante le accuse mosse al giocane portiere della nazionale italiana, la più ridondante quella legata alla questione soldi. Donnarumma, alla luce del contratto faraonico, strappato al Milan qualche anno fa (ben 6 milioni a soli 19 anni) è stato sempre additato come mercenario. Famosa la scena in cui i propri tifosi gli lanciarono soldi dagli spalti durante una partita. Ancora più celebre il gioco di parole dispregiativo regalatogli dai tifosi usando il suo cognome: DOLLARumma.

Ma d’altronde nel calcio si sa, se hai come agente Mino Raiola i contratti faraonici non tardano ad arrivare e anche nel suo caso il contratto c’è stato. Dopo non aver rinnovato con il Milan, il calciatore, ha scelto il PSG. Tutti pensavano a un ingaggio a 2 cifre eppure nelle ultime ore si è scoperta una clamorosa verità.

Al PSG guadagnerà meno che al Milan

Prima della spedizione europea, tra il Milan e Donnarumma c’è stato un incontro. Il club rossonero ha presentato al proprio portiere un prolungamento, la cifra che sarebbe andato a percepire il giocatore era di 8 milioni all’anno.

Secondo le voci, che in quel periodo si rincorrevano, sembrava esserci però sul piatto un offerta ben più golosa da parte del PSG: 12 milioni all’anno.

Nelle ultime ore sono però emerse delle novità importanti, il nuovo portiere del PSG guadagnerà 7 milioni all’anno, bonus esclusi. Un milione in meno della proposta di rinnovo offertagli dal Milan.

Considerando i bonus personali e di squadra l’ingaggio di Gigio potrà facilmente lievitare, ma senza arrivare a toccare quei 12 milioni di cui si era parlato nelle scorse settimane. In caso di vittoria di campionato e Coppe europee, infatti, arriverebbe a guadagnare 10 milioni. Percepirà, inoltre, meno del suo compagno di reparto Keylor Navas.

LEGGI ANCHE: Striscione dei tifosi del PSG contro Pogba: salta il trasferimento?

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI