Possibile addio in Serie A: i dettagli

Dopo due sole stagioni alla guida dell’area tecnica del Bologna, Walter Sabatini potrebbe lasciare il Bologna. L’ex direttore di Roma e Sampdoria, infatti, sarebbe orientato ad abbandonare il progetto emiliano al termine della sessione di mercato estivo.

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, le ragioni dell’eventuale divorzio sarebbero dettate dalla stanchezza di Sabatini. Motivazioni che dunque andrebbero ad escludere un’incrinatura del rapporto con alcuni membri dell’organigramma della squadra rossoblu, su tutti il direttore sportivo Riccardo Bigon e l’amministratore delegato Claudio Fenucci.

Anche la precedente avventura alla Sampdoria ebbe vita breve. Arrivato nel giugno del 2018, per sostituire Daniele Pradè come direttore tecnico, Sabatini si dimise nell’aprile del 2019, dopo una furiosa lite col presidente doriano Massimo Ferrero. Discussione nata a causa dell’intervento dello stesso Sabatini, a seguito della cocente sconfitta subìta per mano del Bologna, in difesa della squadra blucerchiata. Presa di posizione che portò il presidente della Samp a prendere dei seri provvedimenti nei confronti del ds.

Un fulmine a ciel sereno si è dunque abbattuto sulla piazza bolognese che, da tempo, considerava Walter Sabatini un punto cardine per la società. Un professionista che, nonostante ciò, ha garantito il suo massimo impegno sino giorno cruciale che segnerà, e non poco, l’assetto societario del Bologna.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI