Serie A, il punto sulla riapertura degli stadi per la prossima stagione

Paolo Dal Pino, Presidente della Lega di Serie A si è espresso sulla riapertura degli stadi.

All’uscita dal Consiglio Federale, richiesto per discutere sull’apertura degli impianti al 100%, ha rilasciato alcune dichiarazioni:

“Siamo ancora lontani dall’obiettivo di avere gli stadi aperti senza limitazioni per i possessori di green pass.

Il dialogo con CTS e Governo è costante perché riteniamo i vincoli attuali troppo penalizzanti per il nostro sport, che si svolge in ambienti all’aperto e con tifosi verificati al loro ingresso, vediamo incongruenze rispetto ad altre situazioni, visto che il green pass rappresenta il lasciapassare continueremo a chiedere che garantisca l’accesso incondizionato”.

Dal Pino ha poi chiarito sulla situazione economica in cui versa la Lega:

“Il nostro settore non ha ricevuto alcun ammortizzatore, i club vivono una situazione di mancati introiti causati dalla pandemia. Le perdite sono di oltre un miliardo e 200 mln di euro e abbiamo davanti uno scenario in cui mancheranno altri soldi alla ripresa.

Abbiamo bisogno che vengano adottate misure di respiro per i bilanci delle Società, non è possibile continuare a sostenere costi certi davanti a ricavi incerti, così è troppo penalizzante”.

Il Presidente della FIGC, Gravina, in merito alla riapertura degli stadi al 50% ha specificato che:

“Riteniamo non soddisfacente il limite del 50% perché inapplicabile, il nostro distanziamento sociale non permette di occupare un seggiolino sì e uno. Abbiamo chiesto al Governo di valutare la possibilità dell’occupazione a scacchiera“.

LEGGI ANCHE:FIGC propone cambiamento epocale

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI