Allegri le parole dopo il pari con l’Udinese!

Max Allegri ha parlato ai microfoni di DAZN al termine di UdineseJuventus (2-2).

L’allenatore toscano ha dato la sua lettura della partita:

Abbiamo fatto una buona partita, ma purtroppo il calcio è anche questo. Succedono delle cose inaspettate. Dovevamo fare un pochino meglio nel secondo tempo, eravamo in controllo ma l’imprevisto non lo abbiamo saputo gestire. Questa è una cosa che dobbiamo imparare a gestire in fretta, menomale che è capitato alla prima giornata e ci servirà da lezione“.

Allegri ha parlato anche del ruolo di Locatelli fresco di esordio durante Udinese Juventus:

Può giocare sia da play che da mezz’ala, è un po’ indietro di condizione. Oggi Ramsey ha fatto una buona prestazione davanti alla difesa. Abbiamo fatto una buona partita ma purtroppo nel calcio conta vincere. E ripeto bisogna imparare a gestire velocemente l’imprevisto“.

Incalzato dall’ex Barzagli, Allegri ha parlato dei molti palloni persi dai suoi:

Sono d’accordo nel secondo tempo abbiamo perso 2-3 palle di troppo nella nostra metà campo, forse eravamo anche un pochino stanchi. Faceva molto caldo e poi siamo all’inizio della stagione, però non puoi comunque prendere gol del genere. La squadra ha difeso anche bene perchè non abbiamo subito nemmeno un tiro in porta. Il calcio però è questo e vuol dire che ci sarà da insegnamento per la prossima volta“.

Sulla scelta di Cristiano Ronaldo in panchina Allegri ha detto:

Cristiano sta bene, avevo parlato con lui vedendo le condizioni di tutti e pensando alla partita, li ho detto vieni in panchina. Poi nel secondo tempo ci sarà bisogno di entrare e lui si è messo a disposizione come hanno fatto tutti. Poi è entrato, ha fatto bene e aveva fatto anche gol ma purtroppo per un centimetro non era buono. Ci sono tante partite e bisogna gestire tutti. Tra l’altro oggi per la prima volta ho avuto 5 cambi a disposizione“.

Allegri poi ha rilasciato un commento su Szczesny:

Szczesny è un grandissimo portiere e non è una questione tecnica dell’errore che è stato fatto. E’ una questione di capire il momento e in quel momento li buttare la palla in tribuna non è vergogna. Quindi sicuramente li servirà di lezione anche a lui“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Suicidio Juve, da 0-2 a 2-2 disastro Szczensy!