Suicidio Juve, da 0-2 a 2-2 disastro Szczensy!

La Juventus del Max Allegri bis inizia malissimo il suo cammino in Serie A pareggiando 2-2 in casa dell’Udinese.

Nonostante la scelta di mettere Cristiano Ronaldo in panchina e le parole di Nedved sul caso, la Juventus parte bene. Al 3 minuto gli ospiti si portano subito avanti con Dybala. La Joya è ispirata e al 23 serve Cuadrado, che salta di netto il suo diretto avversario e scarica in porta lo 0-2 della Juventus. La Juve nel primo tempo domina e rischia il tris, ma si va al riposo sullo 0-2.

Nel secondo tempo l’Udinese torna in campo con un’altra mentalità. Arslan calcia, Szczensy respinge male, sulla palla va il giocatore dell’Udinese che viene atterrato dal portiere bianconero. Ammonizione e calcio di rigore. Dal dischetto va Pereyra che spiazza Szczensy e riapre la partita. Morata colpisce un palo al 54 minuto, prima di lasciare il campo al 60 minuto per l’ingresso di Cristiano Ronaldo. Al 62 minuto il var salva la Juve, negando un rigore per fuorigioco ai friulani. Al 66 anche Bentancur colpisce un palo. All’83 minuto la Juventus fa la frittata, retropassaggio di Bonucci su Szczensy che prova a scartare Okaka, perdendo la palla che finisce sui piedi di Deulofeu che a porta vuota sigla il 2-2. Dopo il pareggio l’Udinese ha due volte l’occasione del 3-2, ma la Juventus si salva. Al 95 Chiesa sforna un gran cross e Cristiano Ronaldo di testa trova il vantaggio per la squadra di Allegri, gol che però viene annullato dal var per fuorigioco.

Non inizia bene dunque il cammino della Juventus in questa Serie A 2021/2022.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Roma Fiorentina le formazioni ufficiali, la scelta su Abraham e Vlahovic!