Le parole di Mancini dopo il pareggio fra Italia e Bulgaria

È un Roberto Mancini rammaricato quello al termine di Italia – Bulgaria. Voleva la vittoria per proseguire al meglio l’onta post vittoria degli Europei. Ma così non è, dovrà accontentarsi del pareggio per 1-1 ottenuto al Franchi contro la Bulgaria. Questo risultato permette in ogni caso di prolungare la striscia di risultati consecutivi positivi e di raggiungere lo storico record della Spagna -nel periodo 2007-2009 con 35 partite consecutive senza essere sconfitto.

Mancini: “Poca precisione negli ultimi metri, ma ci rifaremo contro la Svizzera”

Sono passati quasi due mesi dalla vittoria degli Europei, precisamente 54 giorni. E l’Italia si arresta all’1-1 contro la Bulgaria nella quarta giornata delle qualificazioni dei prossimi Mondiali in Qatar. Per l’Italia ha segnato ancora una volta Federico Chiesa, mentre per la Bulgaria è andato in gol Iliev, neo giocatori in Serie B dell’Ascoli.

“Ci è mancato di essere un po’ più precisi in zona gol. Attaccare l’area con più giocatori? Lo abbiamo fatto tanto nel primo tempo con Chiesa e Insigne, nel secondo con Berardi, ma sono quelle partite che anche se giochi altri 30 minuti probabilmente la palla non entra. Loro hanno difeso bene e attaccato in contropiede, noi abbiamo cercato di fare il massimo fino alla fine: questo è il calcio, ci sta”. Queste le parole di un rammaricato e dispiaciuto Roberto Mancini, che però non perde la speranza in vista della prossima sfida, che vedrà gli azzurri impegnati contro gli elvetici. “Se avessimo vinto sarebbe stato meglio. Domenica è una partita importante e dovremo vincerla”.

LEGGI ANCHE: Perisic, addio all’Inter a fine stagione?

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI