Gli inglesi non potranno vedere l’esordio di CR7 in TV!

Incredibile ma vero. Il secondo debutto con la maglia del Manchester United per Cristiano Ronaldo sarà visibile ovunque, eccetto in Inghilterra. I tifosi dei Red Devils dovranno recarsi esclusivamente ad Old Trafford per assistere all’esordio del loro beniamino. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, il motivo ha radici antiche: una legge degli anni ’50 di cui gli inglesi se ne avvalgono dal 1987.

La legge

A seguito della globalizzazione del calcio (locale ed estero), l’Inghilterra, avvalendosi dell’articolo 48 dello statuto UEFA, ha deciso di fissare una “no-football zone” tra le 14:45 e le 17:45. Questa regola vale per tutte le partite a livello mondiale.

Come spiegato dettagliatamente da The Athletic, tale bando serve a limitare le distrazioni dalle partite di serie minori inglesi che, generalmente, si svolgono in quella fascia oraria.

POTREBBE INTERESSARTI: Mancini difende Immobile: le parole del ct

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

2 commenti su “Gli inglesi non potranno vedere l’esordio di CR7 in TV!”

I commenti sono chiusi.