La Curva Sud non ci sta e attacca la FIGC: striscioni sotto la sede!

La Figc nella tarda serata di oggi è stata bersagliata dai tifosi della Roma. Nel mirino i troppi torti arbitrali subiti nelle ultime partite. E la Curva Sud della società giallorossa non ci sta ed espone un striscione sotto la sede della Figc. Dopo le proteste via social, ora anche la protesta pacifica tramite slogan.

Figc, la Curva Sud attacca gli errori arbitrali: c’è lo striscione di contestazione!

Figc, Curva Sud, Roma

La Roma non ci sta. O meglio, Mourinho ed i suoi tifosi non ci stanno: nel mirino i troppi errori arbitrali subiti nelle ultime partite. Nel dettaglio sarebbero ben 8 le partite in oggetto di contestazione.

Queste partite, secondo i tifosi giallorossi, avrebbero infatti tolto punti estremamente preziosi al club romano: senza questi torti arbitrali il club potrebbe essere in un’altra posizione della classifica, magari a lottare proprio con Napoli, Milan e Inter per lo scudetto!

Un esempio di questi errori da parte dei direttori di gara sarebbero rappresentati dal rosso di Zaniolo in occasione dell’ultima sfida contro il Genoa, ma non solo: anche il giallo rifilato al capitano Pellegrini nella gara contro l’Udinese. Quest’ammonizione gli ha infatti fatto saltare per squalifica la partita successiva, ovvero il derby contro la Lazio.

LEGGI ANCHE: Tottenham, parla il neo acquisto: “Sono onorato e non vedo l’ora di iniziare!”

Insomma, sgarbi molto gravi contro la Roma. E la Curva Sud non ci sta e attacca. Ha esposto pochi minuti fa uno striscione sotto la sede della Figc. Di seguito il testo dello striscione sotto la lente d’ingrandimento:

Il regolamento è uguale per tutti ma non tutti siamo uguali davanti al regolamento. Ora basta, paglliacci“.

Sei qui: Home » News sul Calcio » La Curva Sud non ci sta e attacca la FIGC: striscioni sotto la sede!