Sei qui: Home » Calcio Internazionale » Shevchenko attacca Abramovich: “Eravamo amici, dopo la guerra non potrà essere lo stesso”

Shevchenko attacca Abramovich: “Eravamo amici, dopo la guerra non potrà essere lo stesso”

Nel corso di un’intervista al tabloid inglese Daily Mail, Andriy Shevchenko ha parlato del proprio rapporto con l’ormai ex proprietario del Chelsea Roman Abramovic. Il conflitto scoppiato tra Russia e Ucraina ha inevitabilmente complicato i rapporti tra i due, con l’ex centravanti che ha sottolineato come cambieranno d’ora in avanti le cose tra lui e i suoi conoscenti e amici russi. Queste le sue dichiarazioni:

Shevchenko, Abramovich, Conflitto

Abbiamo avuto una lunga relazione di amicizia, ma non credo che potrà più essere la stessa. Allo stesso tempo so che ci sono molte persone russe che vogliono fermare la guerra e voglio fare ancora un appello a tutti loro affinché facciano la loro parte per portare nuovamente la pace nel mio paese, fermare l’uccisione di persone innocenti e di bambini. Tutti sappiamo che la guerra è crudele, ma non possiamo sopportarlo”.

Shevchenko si è poi soffermato sul periodo difficile attraversato dal club londinese: La storia del club non può essere cancellata e capisco che per i tifosi sia un momento difficile. Ma sono sicuro che ci saranno sempre perché amano questo club”.