Inter, Inzaghi l’ha detto a sorpresa sullo scudetto!

Oggi è la vigilia della finale di Coppa Italia 2021/2022 che verrà disputata tra Juventus e Inter.

Juventus e Inter si sono già affrontate in passato in finale di Coppa Italia con due vittorie per la squadra torinese.

Se da un lato l’Inter può ancora sperare, e pregare, per la vittoria dello scudetto, la Juventus deve assolutamente vincere per non terminare la stagione a mani vuote.

Ecco le dichiarazioni di Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter:

Sull’importanza della partita:

Motivo di orgoglio, verrà vista in tutto il mondo. Nelle finali non ci sono ricette per vincere, vanno giocate con corsa e determinazione. Dobbiamo dare il 120% per il secondo trofeo stagionale“.

Settimana importante non solo per me, ma per tutti, staff e giocatori. Siamo stati molto bravi a fare bene, grazie ai ragazzi che ci hanno seguito. Le aspettative su di noi sono cresciute molto, abbiamo vinto un trofeo a gennaio ma è giusto pensare a domani. Dopo la partita penseremo allo scudetto con il Milan“.

Essendo una finale la differenza la faranno i dettagli. In campo ci sarà tantissima qualità“.

Devo tutto alla squadra, che mi ha seguito in tutto e per tutto. La stagione è stata ottima, domani sarà la 50esima partita, abbiamo espresso un grande calcio e poi abbiamo avuto una piccola flessione. Ma se ripenso ad Anfield allora riperderei qualche punto“.

Sulle responsabilità che si sente in quanto mister di una delle finaliste e sull’essere o meno la favorita per la vittoria:

Diciamo che le finali sono tutte importantissime, ho avuto la fortuna di giocarne molte. Non esiste una ricetta, bisognerà fare una partita attenta e concentrata, sapendo che abbiamo un avversario di valore davanti“.

”La Juventus l’abbiamo incontrata tre volte, sono state tre partite diverse, domani sarà una partita aperta, con molta qualità in campo, non bisognerà sbagliare
Inzaghi Inter Juventus

Invece, sulle partenze sbagliate in alcune partite:

”Le partite sono diverse, ogni tanto vai sotto e recuperi, ogni tanto no. Questo gruppo ha dimostrato tutto l’anno, per 50 partite, di dare tutto in campo. Abbiamo perso partite che non avremmo meritato di perdere“.

Domani sarà importantissimo per i nostri tifosi. Sono passionali, trascinano le proprie squadre. In casa e in trasferta ci siamo sempre sentiti accompagnati. Ad Udine è stato incredibile, la tifoseria ci ha trascinato fino alla fine“.

Le scelte di domani sera saranno solo per domani sera. Bastoni ci sarà, mancherà solo Vecino, ne avrà per altri 3/4 giorni. Bastoni ha fatto ieri il primo allenamento in gruppo, dovrò valutarlo bene“.

Infine su Calhanoglu:

”È un giocatore che ha fatto un’ottima stagione, abbina qualità e quantitàcontinuerà a fare bene perché ha voglia di lavorare“.

Giacomo Pio Impastato

Gestione cookie