Sei qui: Home » Calcio Internazionale » Tragedia a El Salvador, arbitro muore dopo essere stato pestato da giocatori e tifosi

Tragedia a El Salvador, arbitro muore dopo essere stato pestato da giocatori e tifosi

Termina nel peggior modo possibile la gara amatoriale nello Stadio Toluca nel paese di El Salvador, in America Latina.

Il direttore di gara, José Amaya, 63enne, come riportato da Il Diario di Salvador, è stato attaccato violentemente da un calciatore appena espulso per doppio giallo. Il calciatore avrebbe continuato a picchiare l’indifeso Amaya anche dopo averlo fatto cadere con un colpo sul terreno di gioco quando ormai l’arbitro era già spacciato.

Amaya-Arbitro-El Salvador

L’episodio ancora più grave, se non bastasse, è il fatto che nessuno abbia avuto l’intenzione di portare in salvo il povero direttore di gara. Esso è stato infatti lasciato pestare anche dai compagni di squadra del calciatore espulso. Ad aggiungersi a questo scempio, anche dei tifosi che avevano invaso il campo.

LEGGI ANCHE:  Juventus, occhi sul mercato di riparazione: si punta un difensore della Bundes!

L’arbitro sarebbe stato dichiarato morto dopo qualche ora l’ingresso all’ospedale. La Federazione del paese si è mossa per cercare i colpevoli, tramite questo comunicato: “Come Federazione, condanniamo quello che è successo all’arbitro José Arnoldo Amaya e speriamo che le autorità possano trovare i responsabili della morte dell’arbitro“.