Sei qui: Home » News sul Calcio » Fair Play Finanziario, arriva la svolta: pronto il piano della FIGC

Fair Play Finanziario, arriva la svolta: pronto il piano della FIGC

Sono previste ulteriori novità per quanto riguarda il Fair Play finanziario. La riforma della UEFA entrerà in vigore dal 1° luglio, e porterà a partire dalla stagione 2023-2024 a più rigidi controlli della gestione economico-finanziaria dei club.

La riforma introduce nuove regole per partecipare alle coppe. Particolare attenzione va alla “salary cap esteso”, che “fissa una percentuale di spesa per stipendi, trasferimenti e commissioni degli agenti in relazione alle entrate dei club“. Lo riporta CalcioeFinanza.

Fair Play Finanziario FIGC nuove regole

La riforma prevede un abbassamento del tetto, passando dal 90% nella stagione 2023/2024 al 70% in quella 2025/2026. Le sanzioni per i club che non rispetteranno le regole, vanno dalla multa all’esclusione dalle competizioni. La FIGC presenterà Il piano triennale durante il consiglio federale del 28 luglio, e avrà regole più severe di quelle decretate dalla UEFA. Lo riporta la Gazzetta dello Sport.

Il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina è intervenuto sulla questione: “La FIGC ha ben chiara la criticità del momento e per questo, sulla stregua di quanto approvato in sede europea, stiamo preparando una programmazione triennale che miri ad una gestione più virtuosa: abbiamo urgentemente bisogno di una svolta nell’amministrazione di tutti i club professionistici“.

LEGGI ANCHE:  PSG, c'è l'accordo con l'attaccante del Manchester United!

Emanuele Pagliano Migliardi