Sei qui: Home » Serie A » Milan » Tomori suona la carica: “Occhio a non sottovalutarci”, poi la notizia sul rinnovo

Tomori suona la carica: “Occhio a non sottovalutarci”, poi la notizia sul rinnovo

Tra Scudetto-bis, sogni in Champions, bomber avversari, nuovi compagni e situazione rinnovo, il difensore rossonero Fikayo Tomori ha detto la sua in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, rassicurando i tifosi in vista della prossima stagione.

Sui pronostici dei bookmakers e la possibilità di riconquistare lo Scudetto: Juve e Inter favorite? Beh, lo dicevano anche l’anno scorso e invece…noi abbiamo fiducia, siamo concentrati su noi stessi, sappiamo di essere forti. Abbiamo la sensazione che possiamo fare qualcosa di speciale. Lo abbiamo già fatto, ma ora abbiamo una pressione diversa. Dobbiamo ripeterci”.

Sul ritorno di Lukaku e le differenze con Vlahovic: “La mia prima partita al Milan è stata contro Romelu e quel giorno ho avuto rispetto, non paura. Sarà uguale questa volta. Marcare lui e Dusan uno contro uno è difficile, sono forti e veloci, hanno qualità. La cosa più importante con entrambi è restare concentrati, stare attenti a ogni movimento.

Tomori Intervista Gazzetta

Sui nuovi acquisti Origi e Adli: “«Divock è forte, è veloce, sa far gol. Un buon rinforzo per noi. Anche Adli ha un buon piede, fa i movimenti giusti. Deve imparare come giochiamo ma si vede che ha qualità»

Sul sogno Champions e i suoi idoli rossoneri da bambino: “Io sono un difensore, ho visto Nesta, Maldini, Stam, Cafu… Tutti forti. Ricordo la finale di Atene, ricordo Manchester e anche Istanbul. Sapevo che questo club è speciale, soprattutto in Champions. Noi siamo giovani ma ora abbiamo più esperienza, vogliamo fare come loro”.

Sull’ipotesi rinnovo: “Sì, mi piace tutto del Milan, anche la città, le notti di Champions… Ora però sono concentrato sul campo, per le cose fuori dal campo vedremo”.

Ruggero Gambino