Il presidente del Lecce contro l’arbitro Pairetto: “Sono in imbarazzo”

Partita dalle mille polemiche quella tra Lecce e Monza, causate soprattutto da un tocco di mano di un difensore del Monza in area di rigore, da Pairetto non giudicato però da calcio di rigore.

Il presidente del Lecce, Sticchi Damiani, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di DAZN:

Parlo io a nome di tutti visto che il tema centrale di questa partita riguarda due falli di mano lampanti. Non richiederebbero nemmeno l’aiuto del VAR, ma visto che c’è non può sbagliare. Veniamo da una retrocessione due anni fa causata anche da errori al VAR, quindi vogliamo essere chiari: alla nostra squadra chiediamo sempre rispetto verso gli arbitri, ma vogliamo lo stesso al contrario anche“.

Lecce
Lecce Monza Pairetto

Oggi non so che spiegazione dare ai miei tifosi, ha perso lo spettacolo. Abbiamo dominato la partita, non vincerla è un danno grave soprattutto per questi due episodi. Mi mette in imbarazzo verso i miei tifosi: io cerco sempre di giustificare l’operato degli arbitri, oggi non ci riesco, prenderei in giro i tifosi“.

A fine gara abbiamo evitato qualsiasi contatto con gli arbitri per evitare qualche incomprensione. Sono felice della prestazione della squadra, oggi mi ha dato la sensazione di poter dire finalmente la propria per la salvezza“.

Sei qui: Home » FLASH NEWS » Il presidente del Lecce contro l’arbitro Pairetto: “Sono in imbarazzo”