Sei qui: Home » News sul Calcio » Roma-Atalanta, Mourinho su tutte le furie: che attacco all’arbitro!

Roma-Atalanta, Mourinho su tutte le furie: che attacco all’arbitro!

All’Olimpico, la Roma di Jose Mourinho è stata sconfitta per 0-1 dall’Atalanta. Nonostante ci abbiano provato fino all’ultimo, i giallorossi non sono riusciti ad evitare la seconda sconfitta in Serie A.

Nel corso del match, però, Mourinho si è fatto espellere dall’arbitro Chiffi per un presunto calcio di rigore non assegnato ai giallorossi.

Mourinho Roma Atalanta

Nel corso dell’intervista post match con i colleghi di DAZN, lo Special One ha commentato così la sconfitta e sopratutto l’episodio della sua espulsione:

“Era la partita più facile da vincere in questa stagione. Contro Monza e Cremonese non abbiamo dominato per 90 minuti, oggi sempre. Abbiamo fatto una grande partita, contro una squadra che si è difesa molto bene. E’ una qualità, ma hanno avuto anche fortuna qualche momento. Niente di particolare, né con Chiffi né con Hateboer. Loro hanno buttato una palla in più per fermare il gioco e io la volevo fermare questa cosa. La squadra aveva bisogno di continuità e anche io la volevo. Al di là di questo, emozioni controllate e nessun problema al di là di un chiaro rigore nel primo tempo su Zaniolo. Io voglio essere il miglior allenatore possibile e se mi dice che un arbitro non dà rigore se uno non si butta, cambio cosa dire ai miei giocatori. Ho chiesto a Chiffi, ma non mi ha risposto. Per me non c’è interpretazione: il giocatore prova a dare continuità all’azione, ma non ci riesce perché c’è il rigore. Se devo fare il pagliaccio e dire che siamo in piscina, basta dirloSono entrato in campo e, per questo, sono stato espulso. Nulla di più”.

Nicola Morisco