Sei qui: Home » News sul Calcio » Mondiali 2030, candidatura a sorpresa dell’Ucraina: i dettagli del progetto

Mondiali 2030, candidatura a sorpresa dell’Ucraina: i dettagli del progetto

La Fifa è già al lavoro per valutare le candidature dei vari Paesi per i Mondiali del 2030: entro maggio 2023 dovranno essere presentati tutti i progetti e nel 2024 sarà ufficializzata la sede che ospiterà la più prestigiosa competizione calcistica.

Secondo quanto riportato dal Times, nella conferenza stampa di domani – mercoledì 5 ottobre – presso la sede UEFA, i dirigenti calcistici di Spagna e Portogallo ufficializzeranno la candidatura congiunta con l’Ucraina per la Coppa del Mondo 2030.

Fifa – Coppa del Mondo

I Paesi iberici pensano, infatti, che questa possa essere la strategia vincente per convincere i dirigenti Fifa, superando definitivamente la concorrenza di Arabia Saudita, Egitto e Grecia. In queste settimane anche alcuni Stati del Sud America hanno avanzato la loro candidatura congiunta e lo stesso Ministro dello Sport uruguaiano, Sebastian Bauza, ha accennato all’articolazione del progetto in 14 stadi.

A partire dal 2026 la partecipazione ai Mondiali sarà allargata a 48 squadre; dunque, sarà necessaria la presenza di numerosi impianti all’avanguardia. Proprio per questo motivo, Spagna e Portogallo vogliono rendere partecipe del loro piano l’Ucraina, che ospiterebbe un intero girone della competizione.

La strada per l’assegnazione è ancora lunga e tortuosa, anche se la Fifa sembra prediligere l’Europa per i Mondiali 2030, dal momento che la prossima edizione, ormai alle porte, si disputerà in Qatar, mentre quella successiva nel 2026 andrà in scena tra Messico, Stati Uniti e Canda.

FEDERICO LUIGI DI MINGO