Lazio fuori dall’Europa League: perché i biancocelesti non sono qualificati

In casa Lazio una debacle esterna col Feyenoord costa molto caro agli uomini di Maurizio Sarri. I biancocelesti infatti per via del mancato gol del pareggio nell’ultima partita del girone si trovano in una condizione di classifica davvero incredibile che li penalizza.

Il gruppo G infatti, quello di Lazio, Feyenoord, Midtjylland e Sturm Graz vede tutte e quattro le squadre ad otto punti in classifica. I criteri da analizzare per generare un ordine in questo caso vanno dagli scontri diretti o dalla differenza reti ai gol fatti. In particolare la pesante sconfitta in terra danese per 5-1 risulta decisiva in ottica qualificazione, portando i biancocelesti a -2 di differenza reti totale, che li relega al terzo posto.

Lazio Europa League Feyenoord Sarri

Lazio, quale futuro europeo?

Con l’introduzione della terza competizione europea, la Conference League, le 8 terze classificate di Europa League giocano un turno di spareggio, i sedicesimi di finale, con le seconde dei gironi di Conference. Possibile dunque, augurando un buon cammino alle italiane, una sfida con la Fiorentina, più in avanti col calendario.

Enrico Tiberio Romano

Sei qui: Home » Calcio Internazionale » Lazio fuori dall’Europa League: perché i biancocelesti non sono qualificati