Giuntoli: “Il Napoli deve restare con i piedi per terra”, poi il commento sull’Atalanta

Partita di cartello. Una partita pronta a riservarci grandi emozioni; due squadre a cui piace un calcio propositivo, veloce ed efficace. Due squadre che vogliono assolutamente i 3 punti, che vogliono restare in cima alla classifica.

Si affrontano la prima e la seconda del nostro campionato. Questa sera, va in scena a Bergamo Atalanta-Napoli. I partenopei, reduci dalla prima sconfitta stagionale in assoluto, rimediata lo scorso martedì ad Anfield contro il Liverpool, vogliono confermare il primo posto in campionato. Una vittoria stasera, permetterebbe al Napoli di allungare a +8 sui bergamaschi.

Gli uomini di Gasperini invece, reduci dalla vittoria esterna ad Empoli della scorsa settimana, vorrebbero assolutamente accorciare le distanze, per continuare a seguire da vicino il carro scudetto.

A pochi minuti dall’inizio del match, ha preso la parola ai microfoni di Dazn l’attuale direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, che ha avuto modo di parlare dell’imminente sfida così:

“La partita di stasera? L’Atalanta non ha le coppe, ha una grande proprietà e un grande allenatore. Negli anni si è saputa rinnovare, ha trovato calciatori funzionali al gioco di Gasperini. Credo che quest’anno faranno sicuramente tanti punti. La competitività è molto alta, c’è molta intensità. Quest’estate abbiamo pensato di avere un allenatore di grande livello e abbiamo progettato di far crescere questi ragazzi. Adesso siamo all’inizio e dobbiamo restare coi piedi per terra, alla fine vedremo cosa riusciremo a fare. Questa situazione di competitività ha aumentato l’intensità. C’è da continuare così”.

Cristiano Giuntoli Napoli

Infine, Giuntoli ha avuto modo di parlare della sua mossa di mercato estiva, riguardante l’acquisto del difensore coreano Kim Min-Jae:

“Kim? È un ragazzo molto attento, non perde la concentrazione ed è molto veloce. Per l’adattamento c’è da ringraziare il mister e i compagni”.

Giulio De Pino

Gestione cookie