Sei qui: Home » Calcio in Italia e Serie A - Le migliori notizie » Napoli, De Laurentiis non si accontenta: la mossa per il rinnovo di Spalletti

Napoli, De Laurentiis non si accontenta: la mossa per il rinnovo di Spalletti

Dopo un inizio di stagione spettacolare, è tempo di riposo per il Napoli.

Per alcuni la sosta dovuta al Mondiale potrebbe andare a penalizzare gli azzurri, i cui ritmi nel primo trimestre si sono rivelati forsennati: undici vittorie consecutive , capolista in campionato (a +8 sul Milan secondo) e primo posto in Champions League confermano come questo sia l’inizio più brillante nella storia dei partenopei.

Anche Aurelio De Laurentiis ha battezzato l’armata di Spalletti come la miglior squadra passata sotto la sua gestione da presidente.

Motivo che spinge il patron azzurro a rilanciare per un possibile prolungamento per il mister di Certaldo, il cui contratto attuale scade nel 2023, che prevede un’opzione fino al 2024, con un ingaggio che ammonta a 3 milioni annui.

De Laurentiis vuole giocare d’anticipo: l’obiettivo è legare l’allenatore ai colori azzurri fino al 2025. Eventuali intoppi potrebbero non essere di natura economica, ma di prospettive future, si legge su La Gazzetta dello Sport.

Il tecnico ha infatti più volte ribadito come il suo unico pensiero sia vivere un passo alla volta.

Presto i due si siederanno allo stesso tavolo: probabile che questo accadrà nel ritiro che il Napoli svolgerà in Turchia a fine dicembre. Solo allora si proverà a blindare colui che secondo il patron è il miglior allenatore che sia passato durante la sua “era”

Francesco Flauto