Sei qui: Home » Calcio Internazionale » “Noi in Qatar, l’Italia guarda da casa”, provocazione dal CT al Mondiale

“Noi in Qatar, l’Italia guarda da casa”, provocazione dal CT al Mondiale

Un’altra stangata. Un vuoto difficile da colmare, una situazione difficile da mandare giù: l’assenza dell’Italia al Mondiale di Qatar 2022 è ancora una ferita aperta, di quelle inevitabilmente pronte a lasciare un indelebile cicatrice.

Mentre alcune delle Nazionali più forti del pianeta giocano la Coppa del Mondo, la Nazionale di Roberto Mancini è invece costretta a godersi lo spettacolo da casa, annegando al solo pensiero di non poter rappresentare il proprio paese nella competizione più importante del panorama calcistico mondiale.

Come se non bastasse, c’è poi qualcuno che su quella ferita continua a premerci. Questa volta, è stato il caso dell’allenatore della Serbia Dragan Stojkovic, che prossimamente affronterà la prima partita della sua avventura al Mondiale 2022. Ad aspettare i serbi ci sarà la Seleçao, il Brasile.

Dragan Stojkovic Serbia

Queste le parole di Stojkovic, rilasciate durante la consueta conferenza stampa antecedente alla partita: 

“Sono molto orgoglioso di aver portato la piccola Serbia in Qatar. Essere tra le 32 al Mondiale è importante, col Brasile è solo la prima partita. Ma ripeto, il solo fatto di essere qui mi rende felice. Noi siamo qui, l’Italia è a casa a guardare la Coppa del Mondo”.

Giulio De Pino