Al cuor non si comanda: un tassista juventino rifiuta 100mila euro per la sua macchina

La storia di Tommy Agosta, tassista e tifoso juventino di origini palermitane, ha dell’incredibile.

Tommy ha rifiutato senza pensarci su due volte un’offerta da ben 100 mila euro, arrivata direttamente da un principe di Riad, per il suo taxi bianco Fiat Ulysse,

Come ha spiegato il tassista in un’intervista a Studio Aperto, infatti, il valore del suo taxi dovrebbe aggirarsi intorno a qualche migliaio di euro. All’uomo però non sono i soldi ad interessare, ma bensì il significato che c’è racchiuso all’interno. Sì perché la storia del taxi di Tommy Agosta è speciale.

Sulla sua vettura, molto nota tra i tifosi bianconeri, sono presenti ben 170 dediche autografate da protagonisti juventini degli ultimi 20 anni.

Per lui, da tifoso bianconero, lì dentro c’è un pezzo di cuore e non è disposto a rinunciarci, per nessuna cifra al mondo.

Juventus Tassista Offerta

Tassista Juventino, rifiuta 100 mila euro per il suo taxi bianconero

Il cofano e tutti gli interni sono pieni di autografi di giocatori, allenatori, dirigenti e presidenti, insomma un vero e proprio museo bianconero su quattro ruote. 

In quella macchina ci sono le dediche di Gianni Agnelli, Boniperti, passando per Platini, Cristiano Ronaldo e Cannavaro, che era entrato in macchina con la Coppa del Mondo in mano per andare a trovare Pessotto ricoverato all’ospedale.

Insomma per Tommy quel taxi vale più di qualsiasi quantità di zeri.

Tatiana Digirolamo

Sei qui: Home » FLASH NEWS » Al cuor non si comanda: un tassista juventino rifiuta 100mila euro per la sua macchina